Fattura elettronica, c’è l’accordo con
Di Maio: revocato lo sciopero dei benzinai


Revocato lo sciopero dei benzinai in programma per la giornata di martedì 26 giugno contro l’entrata in vigore della fattura elettronica fissato per il primo luglio. I rappresentanti dei gestori degli impianti di rifornimento carburanti hanno deposto l’ascia di guerra dopo l’incontro con il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio che nella giornata di ieri aveva teso loro una mano annunciando un differimento dell’entrata in vigore della novità stabilita dal Governo Gentiloni. «Lo strumento della fattura elettronica è uno strumento valido, che dovrà partire quando le categorie saranno pronte. Per noi il primo gennaio 2019 è una data ragionevole. Abbiamo assicurato ai benzinai che rinvieremo questa data e quindi anche per loro partirà come per tutti gli altri», ha spiegato al termine dell’incontro il ministro, sottolineando come la categoria si sia trovata a fare da “cavia” per questa misura in anticipo su tutte le altre categorie (per le quali entrerà in vigore da gennaio). La nuova norma è già sul tavolo del ministro dell’economia Giovanni Tria e verrà inserita nel decreto dignità, che andrà al Consigliodei ministri in settimana.

lunedì, 25 giugno 2018 - 21:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA