Terrorismo, nuovo arresto nel Napoletano Bloccato un 34enne del Gambia, progettava attentati in Europa | Video


Terrorismo, ancora un arresto nel Napoletano. Si chiama Sillah Housman ha 34 anni e arriva dal Gambia, l’uomo bloccato alle prime luci dell’alba dai carabinieri del Ros e dai poliziotti della Digos. Secondo quanto si apprende il 34enne sarebbe arrivato in Italia circa 2 anni fa dopo un duro addestramento militare in Libia e nel Nord Africa. Gli investigatori hanno ricostruito alcuni contatti con un altro gambiano fermato circa un mese fa a Pozzuoli, il 22enne Alagie Touray. Secondo quanto si apprende dagli atti l’uomo progettava attentati in Spagna oppure in Francia.

Le indagini
All’identificazione del gambiano si è arrivati grazie al cellulare sequestrato al connazionale Alagie Tournay, arrestato ad aprile, e che ha anche collaborato alle indagini. Persona definita dagli investigatori psicologicamente emotiva, Osman ha una personalità psicotica per loro ed è per questo ritenuto particolarmente pericoloso. E’ arrivato a Napoli da Bari dopo un invito a comparire ed è stato due giorni fa arrestato in Campania. Le forze dell’ordine lo hanno seguito costantemente negli ultimi tempi. In Puglia c’è stata molta apprensione quando si è avvicinato a una processione religiosa perché si temeva potesse compiere un attentato.

Il procuratore
«Gli arresti che abbiamo compiuto fanno sperare che ora il proposito di attentato terroristico sia stato abbandonato». A dirlo, il procuratore di Napoli, Giovanni Melillo, dopo l’arresto di un gambiano per Terrorismo.

Domani gli approfondimenti sul quotidiano digitale

Giura fedeltà all’Isis e prepara attentato Fermato un gambiano di 22 anni: «Era pronto a un attentato terroristico»

lunedì, 25 giugno 2018 - 12:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA