Elezioni nel Csm, spoglio in corso: scrutinate oltre 1000 schede, Davigo in testa come giudice di legittimità

L'ex pm di Mani Pulite Piercamillo Davigo

Le schede scrutinate al momento sono poco più di mille. Mille sulle 8010 infilate nell’urna nelle giornate di domenica e lunedì. Troppo presto per avere un quadro certo su quello che sarà il nuovo volto del Consiglio superiore della magistratura nella sua composizione togata. Ma comunque i dati sono indicativi. Piercamillo Davigo, l’ex pm di Mani Pulite e oggi giudice di Cassazione, è al momento in testa – rispetto ai dati emersi da questo parzialissimo scrutinio – per il posto di giudice di legittimità. Davigo, che è il leader della corrente ‘Autonomia & Indipendenza’ nata dalla scissione di Magistratura indipendente, è per ora in testa nella corsa di giudice di legittimità: ha ottenuto per ora 313 voti contro i  239 di Loredana Miccichè (Magistratura indipendente), 198 di Carmelo Celentano (Unicost) e 195 di Rita Sanlorenzo (Area). (Seguono aggiornamenti coi risultati definitivi sul sito e domani sul quotidiano digitale disponibile su abbonamento tutti gli approfondimenti. Per abbonarsi basta accedere alla sezione ‘Sfoglia il Quotidiano’. Giustizia News24 è il giornale che mancava per comprendere, capire e seguire la Giustizia)

—>> Leggi anche: 

Elezioni nel Csm, la sfida tra i big della magistratura: ventuno candidati per 16 posti, ecco tutte le toghe in campo

mercoledì, 11 luglio 2018 - 12:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA