Botte e minacce a una 45enne di Marano, divieto d’avvicinamento per padre e figlio


Vessazioni, minacce e lesioni subite per futili motivi dal marito, un operaio di 49 anni, e dal figlio appena 18enne. Dopo aver subito le angherie dei familiari per diverso tempo, una donna di Marano ha avuto il coraggio di denunciare i soprusi subiti alle forze dell’ordine. A carico dei due uomini il gip ha emesso un’ordinanza cautelare che impone il divieto di avvicinamento alla 45enne e ai luoghi da lei frequentati. A notificare l’ordinanza a padre e figlio sono stati i carabinieri della tenenza di Marano che hanno raccolto la denuncia della donna. Agli atti, oltre a testimonianze e dichiarazioni, anche alcuni referti medici che hanno ricostruito il quadro indiziario che ha indotto la Procura di Napoli Nord a chiedere la misura cautelare per tutelare l’incolumità della donna.

Leggi anche:

Napoli Servizi, è scontro in Assise L’opposizione: «Non c’è democrazia» Maggioranza spaccata lascia l’aula

mercoledì, 25 luglio 2018 - 11:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA