Banche, se passa il Milleproroghe via libera al rimborso per 380 risparmiatori


Potranno essere oltre 500 i risparmiatori, per la maggioranza riferiti delle banche venete Popolare di Vicenza e Veneto Banca, che riceveranno un parziale rimborso dopo che il loro ricorso è stato accolto dall’Arbitro per le controversie finanziarie della Consob. Se l’emendamento al decreto Milleproroghe presentato ieri sarà approvato infatti (il quale prevede un rimborso tempestivo del 30%, con il limite massimo di 100 mila euro, dell’importo dovuto, per ovviare allo spostamento della partenza del fondo da ottobre a gennaio 2019), ai 380 risparmiatori per i quali il ricorso è stato già accolto se ne potranno aggiungere i 180 per i quali l’Acf si deve pronunciare entro ottobre. Visto che la percentuale di accoglimento dei ricorsi viaggia attorno all’80% è presumibile quindi che i risparmiatori che riceveranno il rimborso parziale siano circa 540. Dei 380 ricorsi accolti 216 riguardano risparmiatori della Popolare Vicenza; 133 di Veneto Banca e 31 Banca Marche. Il ricorso all’Acf e’ gratuito e la pronuncia di regola arriva entro sei mesi dal ricevimento del ricorso.

—->> Leggi anche:
– Oggi il quotidiano digitale di Giustizia News24 – dieci pagine di approfondimenti tra politica e cronaca – si legge GRATIS. Clicca sul link per poterlo leggere facilmente
Uccide i 2 figli disabili e spara, il dramma di Angela. Tre anni fa la strana intossicazione da farmaci | La storia da Cagliari

– Conte in visita alle aree colpite dal sisma di Ischia
– Dipendenti statali assenti, ecco quanto spende l’Inps
– Case occupate la stretta di Salvini
– Togliere i figli minorenni ai mafiosi, il Csm chiede una legge ad hoc. Reggio Calabria e Napoli, i modelli che hanno fatto scuola

giovedì, 6 settembre 2018 - 17:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA