Agguato a tifosi della Roma, arrestati 5 ultras del Napoli: 3 in carcere e due ai domiciliari

carcere

Cinque ultras del Napoli, ritenuti responsabili di avere pianificato e portato a termine, lo scorso 5 aprile, una spedizione punitiva contro alcuni tifosi della Roma atterrati a Napoli Capodichino dopo avere assistito alla partita di Champions League Barcellona-Roma, sono stati arrestati dalla Digos della Questura di Napoli con l’accusa, in concorso, di rapina, lesioni aggravate, minacce e danneggiamento. Secondo gli inquirenti gli ultras, quattro appartenenti al gruppo “Secco Vive” e uno al gruppo “Masseria”, hanno letteralmente teso un agguato ai tifosi giallorossi che, partiti da Capodichino a bordo di un furgone noleggiato, vennero inseguiti, bloccati e aggrediti lungo corso Secondigliano. Ai supporter vennero anche rubati gli zaini. I destinatari delle misure cautelari in carcere sono Carmine Cacciapuoti, Diego Infante, Carmine Della Cerra, quest’ultimo leader del gruppo Masseria; arresti domiciliari, invece, per Michele Palladino e Antonio Rega.

Leggi anche:
– Casoria e Afragola | Bilanci falsi per evitare di pagare il Fisco: danno da un milione e mezzo, sequestrati anche 2 lingotti d’oro nel Napoletano
– Bergamo | Accoltella la compagna e poi si ferisce all’addome: entrambi gravi in ospedale
– Maltempo, pioggia e forti raffiche di vento: tegole che volano e alberi caduti, tutti i danni dalla Toscana in Calabria, passando per Napoli. Situazione problematica nel Nuorese e a Reggio a Calabria
– Cosenza, operazione antidroga: eseguite 13 misure cautelari. Indagine della polizia
– 
Scandalo tangenti a Foppolo (Bergamo), sequestrati beni per 500mila euro: indagato anche ex senatore di Fi

lunedì, 29 ottobre 2018 - 14:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA