Maltempo, c’è l’sms solidale per Veneto, Friuli Venezia Giulia e Liguria. E la Sicilia viene dimenticata dal Governo


Un sms solidale per aiutare la Liguria, il Veneto e il Friuli Venezia Giulia. Il Viminale ha reso noto che dalla mezzanotte di domenica 4 novembre sarà attivo il numero di solidarietà 455000. Si fa dunque appello alla sensibilità degli italiani per dare un sostegno economico alle popolazioni duramente colpito dal maltempo che anche nella giornata di oggi ha provocato danni immensi.

Ma il Governo dimentica ancora una volta il Sud. Dimentica la Sicilia, che resta abbandonata al suo triste destinato. Tra Palermo e Agrigento ci sono intere zone isolate. Nella giornata di oggi persino il traffico ferroviario è stato sospeso. Numerose strade statali e provinciali sono state chiuse. Chiusi finanche persino i cimiteri. E’ tutto allagato. I fiumi Platini, Salso e Verdura sono esondati. Il torrente Cansalamone anche. Cani e cavalli risultano dispersi. Sciacca e Ribera sono le città più colpite. Per rendersi conto di quanto sia drammatica la situazione basta guardare il video (che abbiamo pubblicato) che è disponibile sulla pagina Facebook di ‘Urp Agrigento informa’ attivata dall’ex Provincia: le immagini riprendono un fiume di fango e acqua che sta attraversando il comune di Santo Stefano di Quisisana. Eppure per la Sicilia nessun messaggio dei politici al Governo, non fino alle 17.30 di oggi data di pubblicazione di questo servizio.
E pensare che poco dopo le 17 di oggi pomeriggio La Protezione civile ha diffuso un bollettino di allerta meteo rossa che riguarda tutta l’area nord-occidentale della Sicilia, sia per rischio idrico sia per rischio idrogeologico. Sono previste precipitazioni «diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui settori occidentali e versanti meridionali centrali della Sicilia, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati; da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sul resto della Siciliacon quantitativi cumulati generalmente moderati, più rilevanti sui versanti ionici della Sicilia nord-orientale». In seguito al ‘bollettino’ diffuso dalla Protezione civile il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha disposto la chiusura delle scuole per domani sabato 3 novembre. (Aggiornamento: Leggi anche il servizio sulla strage a Palermo e i morti ad Agrigento provocati dal maltempo)

—>> Leggi anche:
Maltempo, disastro in Veneto e in Liguria Dal Governo: «Stop a tasse e a mutui», Zaia pubblica i video della devastazione
Molesta e tenta di abusare di una ragazza sul treno, i carabinieri arrestano 21enne
– Bagagli a mano, l’Antitrust ferma Ryanair. Ma c’è già chi ha pagato il supplemento, la compagnia aerea promette ricorso
– Auto rubate nel Vesuviano e rivendute all’estero o vendute a pezzi, eseguite dieci misure cautelari
– Il maltempo non dà tregua alla Sicilia Sciacca e Ribera invase da fango e acqua Allagamenti anche nella città di Palermo

venerdì, 2 novembre 2018 - 17:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA