Revisione autoveicoli, la guardia di finanza scopre evasione per 6 milioni di euro

La Guardia di Finanza

I finanzieri del comando provinciale di Napoli e della compagnia di Portici, al termine di approfondimenti ispettivi eseguiti sul territorio di competenza, hanno accertato che alcune ditte accreditate alla revisione periodica degli autoveicoli (incrociando informazioni provenienti da controlli tipici tributari e il riscontro delle informazioni desunte da banche dati ed enti pubblici) occultavano sistematicamente parte dei ricavi.

Ad incastrare i centri “infedeli” è stato l’incrocio del dato derivante dal numero delle revisioni comunicate alla motorizzazione civile e la tariffa da applicare tassativamente per ogni singolo servizio di revisione dei veicoli a motore, stabilito in € 66,88 – su tutto il territorio nazionale – dal decreto del ministro dei trasporti.

Gli operanti, confrontando i dati ricavati dalle dichiarazioni fiscali dei soggetti economici in questione, con il numero delle revisioni effettuate e con la ricchezza mobiliare ed immobiliare detenuta, hanno ricostruito l’effettivo giro d’affari delle società controllate, che, ignare dei possibili rischi fiscali derivanti dalle comunicazioni obbligatorie ai competenti uffici territoriali del ministero dei trasporti, hanno sistematicamente dichiarato meno del 50% dei ricavi effettivamente conseguiti, occultando così al fisco una ricchezza che ha superato i 6 milioni di euro.

Leggi anche:
– Porte modificate e grate per spacciare, militari smontano fortino nel Napoletano
– Salerno e provincia, spaccio e detenzione: emesse 11 ordinanze cautelari
– Droga, oltre 50 arresti tra Milano, Genova, Roma e Cagliari. Sequestrati beni per 4 milioni e 270 chili di stupefacenti
– Prescrizione,
c’è l’accordo Lega-grillini: resta il blocco dopo la sentenza di primo grado, ma se ne parla tra un anno
– Pernigotti, dopo 160 anni chiude lo stabilimento di Novi Ligure: 100 licenziati, addio gianduiotti. Sindacati in rivolta
– Caserta, arrestati i complici del ladro inseguito dal carabiniere Emanuele Reali morto sul lavoro: sono tre napoletani
– A Caserta lutto cittadino per Emanuele Reali, morto mentre svolgeva il suo dovere. Il ricordo dell’Arma

giovedì, 8 novembre 2018 - 11:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA