Rapinano 195mila euro a un’azienda
nel Napoletano: arrestate tre persone

Carabinieri

La basista era un’impiegata di una ditta di baccalà e stoccafissi di Somma Vesuviana, una 26enne di Marcianise, i materiali esecutori due soci: G. C., 48enne di Afragola e A.S.V., 31enne, di Casalnuovo di Napoli, di fatto l’ideatore del “colpo”.
Il pomeriggio del 12 novembre un impiegato della ditta stava raggiungendo una banca per versare l’incasso; la 26enne era in ufficio e poteva monitorare i suoi movimenti. Gli altri due quindi, al momento giusto, hanno agito travisati ed armati di pistola: il 48enne ha bloccato la macchina del dipendente della ditta con l’auto che stava guidando, poi A.S.V. è sceso da uno scooter e, urlando di essere armato, ha rapinato la vittima strappandogli dalle mani la borsa con i soldi. Ingente il bottino: denaro e assegni per 195mila euro.

Grazie alla denuncia della vittima e a serrate indagini i 3 sono stati identificati dai carabinieri della stazione di Somma Vesuviana e arrestati in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare per rapina aggravata in concorso emessa dal Tribunale di Nola.
Nel corso di una perquisizioni sono stati rinvenuti e sequestrati 3.900 euro la cui provenienza è da accertare. Dopo le formalità di rito la donna è stata tradotta ai domiciliari, gli uomini in carcere.

Leggi anche:
Sigarette di contrabbando, 12 arresti: scoperti un deposito di stoccaggio e un laboratorio per produrre ‘bionde’ | Video
– A Bari sequestrati beni per 60 milioni, blitz e arresti dalle prime ore del mattino
– A Napoli, uomo muore d’infarto durante una colluttazione in un tentativo di rapina
In sella a una moto tentano di investire degli agenti della polizia municipale: perdono una pistola durante la fuga
Lecce, ai domiciliari il pm Arnesano: soldi e sesso per aggiustare i processi.

Indagati 2 avvocati, una va ai domiciliari
– Imprenditore arrestato a Castellammare di Stabia, i sospetti legami con la politica e gli ambienti giudiziari. La pista degli investimenti illeciti per favorire la camorra | La storia

venerdì, 7 dicembre 2018 - 15:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA