Fermati per un furto di cellulare, aggrediscono gli agenti. E la folla si scaglia contro le ‘divise’

di Manuela Galletta

Hanno rubato ad un’anziana un telefono cellulare ma non sapevano che a seguirli c’erano due poliziotti. E quando gli agenti hanno provato a fermali, i due extracomunitari hanno chiesto aiuto ai loro connazionali che li hanno circondati e li hanno aggrediti con calci e pugni. E’ accaduto a Napoli ieri pomeriggio.
E’ in via Milano che gli agenti della Squadra Mobile hanno notato il furto messo in atto dai due. Li hanno inseguiti ed i rapinatori, per fuggire, hanno spinto la moto dei poliziotti facendola quasi cadere. Gli agenti hanno raggiunto e bloccato solo uno dei due, Mahdi Benaissa, dopo che si era rifugiato in un centro scommesse di via Milano. All’esterno del locale il tunisino ha cominciato a chiedere aiuto ad altri extracomunitari che hanno prima circondato e poi aggredito gli agenti con calci e pugni. L’arrivo delle Volanti e la collaborazione di alcuni cittadini ha consentito di arrestare il 34enne ed a disperdere la folla di complici-aggressori. Proseguono le ricerche del complice.

venerdì, 27 ottobre 2017 - 20:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA