Movida sicura, sigilli al Teatro Posillipo Superata la capienza massima consentita Task force dei vigili urbani a Chiaia

Polizia Municipale
Arrestato dalla polizia municipale
di Dario Striano

Doveva essere una serata di balli e di musica, si è trasformata in un calvario per circa un migliaio di persone. Una lunga attesa per entrare al locale culminata con il sequestro della discoteca. La più in voga del napoletano.
Una task-force dei vigili urbani, durante lo scorso fine settimana, ha interrotto una serata danzante al Teatro Posillipo. L’operazione, condotta dagli agenti dell’unità operativa Chiaia, ha portato al sequestro della discoteca «per il mancato rispetto delle prescrizioni di agibilità e sicurezza». Il controllo è scattato intorno alle 2,30 nella notte tra sabato 20 e domenica 21 gennaio, gli uomini della municipale hanno riscontrato – sottolinea una nota – «la presenza di 600 persone a fronte della capienza massima di 450 autorizzata con licenza di agibilità». Altre 250 persone circa erano invece in fila attendendo di entrare nel locale. Nonostante la lunga attesa, non è stato più consentito loro l’accesso. Una volta sospesa la diffusione della musica, infatti, i clienti sono stati allontanati dalla struttura che, poi, è stata sottoposta a sequestro per «il mancato rispetto delle prescrizioni di sicurezza e agibilità». A seguito del blitz è stata momentaneamente interrotta soltanto l’attività della discoteca, mentre continueranno regolarmente quelle relative alla ristorazione, al cinema e gli eventi privati previsti nei prossimi giorni.
Già nel mese di novembre 2017 la discoteca era finita nel mirino degli agenti dell’Unità operativa Chiaia. Anche in quel caso per il mancato rispetto della capienza massima consentita al locale.

 

lunedì, 22 gennaio 2018 - 13:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA