Coltello a serramanico nel taschino Minorenne fermato in piazza del Plebiscito Controlli anche alla metro di Montesanto

di Danio Gaeta

Associazioni e genitori lo avevano chiesto, il ministro Minniti lo aveva promesso. Ora i controlli contro le baby gang al centro storico di Napoli stanno portando i risultati sperati.
L’attività nella zona di piazza del Plebiscito
Nel corso di un servizio di pattugliamento del territorio, i carabinieri della compagnia Napoli Centro, assieme ai colleghi del reggimento Campania, hanno bloccato un 16enne nella zona di piazza del Plebiscito. Il ragazzo è stato perquisito e trovato in possesso di un coltello a serramanico nascosto in una tasca del giaccone. L’arma è stata sequestrata mentre il minore è stato denunciato.
L’attività a ridosso delle stazioni ferroviarie
Alcune pattuglie dei carabinieri sono state impegnate per tutta la notte e sino alle prime luci dell’alba in un particolare servizio di controllo nei pressi delle stazioni ferroviarie e delle metropolitane. Nella stazione metro di Montesanto è stato fermato e denunciato un 18enne trovato in possesso di altro coltello a serramanico. Mentre alla fermata metro di via Toledo è finita nei guai una donna romena 33enne affidataria di due minorenni che impiegava nell’accattonaggio. I due minori, una 13enne e un 16enne, che erano in possesso di 135 euro complessivi, sono stati segnalati all’autorità giudiziaria. Nel corso dei controlli identificati 95 minorenni, 23 dei quali sono stati riaffidati a genitori; controllati 15 veicoli, con il sequestro o il fermo amministrativo di 7 scooter mancanti di copertura assicurativa o guidati senza casco.
Il questore di Napoli
Nel corso della “Giornata del dialogo sulla legalità” anche il questore di Napoli, Antonio De Iesu è tornato sulla questione delle baby gang. «Stiamo portando avanti il progetto sicurezza giovani – aveva detto – e ci sono risorse aggiuntive che stiamo destinando solo agli adolescenti».

domenica, 4 febbraio 2018 - 18:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA