Cyberbullismo e rischi del web, la Polizia entra nelle scuole: oggi via al primo ciclo di incontri in 100 capoluoghi di provincia

Polizia postale

Un’edizione speciale del progetto “Una vita da social” con lo svolgimento, in contemporanea, di incontri presso le scuole di 100 capoluoghi di provincia. La Polizia Postale e delle Comunicazioni incontra oltre 60mila ragazzi, sul tema “Creare, connettere e condividere il rispetto: una migliore connessione internet inizia con te”, per informare sulle potenzialità comunicative del web e sui rischi connessi al cyberbullismo ed alla violazione della privacy, in occasione del Safer Internet Day 2018, che si tiene oggi, in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Iniziative come la Giornata mondiale dedicata alla sicurezza in Internet – ormai celebrata in oltre 100 paesi- sono di grande importanza perché aiutano a portare la sicurezza della rete all’attenzione di un grande numero di utenti, soprattutto adulti, che sono oggi nel nostro paese quelli meno consapevoli dell’importanza di educare i minori ad un uso sicuro e responsabile della rete. «La Polizia Postale e delle Comunicazioni – ha spiegato Nunzia Ciardi, direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni – svolge da oltre dieci anni un’incisiva attività di sensibilizzazione affinché i rischi della rete, soprattutto nei confronti dei minori, non debbano costituire un limite allo sviluppo della comunicazione sul web, ma al contrario un valore aggiunto per la propria crescita culturale. Iniziative come queste – conclude la Ciardi – sono fondamentali per far conoscere , alle nuove generazioni, come utilizzare al meglio le tecnologie della rete senza incorrere in inutili rischi».

martedì, 6 febbraio 2018 - 09:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA