Discariche abusive nella «Terra dei fuochi» Pirati dell’ambiente individuati col drone Blitz dei carabinieri nel Casertano


Nuove tecnologie in campo per stanare chi sversa rifiuti nella «Terra dei fuochi». I carabinieri della Stazione di Castel Volturno, in provincia di Caserta, con l’aiuto dei militari del Comando Gruppo Carabinieri Forestale di Reggio Calabria, nell’ambito di uno specifico servizio finalizzato alla salvaguardia e tutela dell’ambiente, grazie all’uso di un drone telecomandato hanno individuato, in via dei Diavoli un’area di circa 6000 metri quadrati dove risultavano stoccati materiali di risulta e rifiuti solidi urbani. Gli accertamenti successivi hanno consentito di identificare i proprietari dei fondi, due ultranoventenni del luogo, nei confronti dei quali L’ente amministrativo locale, informato dai carabinieri della stazione di Castel Volturno, ha emesso un’ordinanza per ripristino dello stato dei luoghi mediante bonifica del fondo e recinsione dello stesso.

mercoledì, 7 febbraio 2018 - 10:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA