Picchia e perseguita l’amante del marito Una 47enne fermata a Qualiano dai militari dopo una scenata all’interno della caserma

di Danio Gaeta

Lesioni, danneggiamento e atti persecutori nei confronti dell’amante del marito. Con queste accuse una 47enne di Qualiano è stata arrestata dai carabinieri della compagnia di Giugliano (coordinati dal capitano Antonio De Lise). I fatti si sono verificati nella tarda serata di ieri nella zona di via San Francesco a Patria. Secondo quanto ricostruito dai militari, la 47enne ha avvicinato e aggredito, prima verbalmente e poi fisicamente, una donna 22enne. Non solo. L’arrestata – spiegano gli investigatori – ha danneggiato anche la carrozzeria della macchina della vittima. La malcapitata, per sfuggire alla furia della 47enne, si è rifugiata nella caserma dei carabinieri dove ha iniziato a denunciare l’episodio chiedendo aiuto ai militari. La 47enne, non contenta, si è precipitata in caserma e, incurante della presenza dei carabinieri, ha continuato a minacciare la 22enne. A seguito dell’aggressione, la vittima è stata accompagnata presso l’ospedale San Giuliano di Giugliano dove è stata curata per ferite guaribili in tre giorni. La 47enne, invece, è stata arrestata e ristretta nel carcere di Pozzuoli.
Nel corso degli accertamenti, gli investigatori hanno accertato che, da circa un anno, la 47enne perseguitava la vittima con pedinamenti, appostamenti, controlli, comunicazioni e molestie telefoniche. Tali comportamenti, hanno ricostruito gli investigatori, sarebbero collegati a una relazione sentimentale tra la 22enne e il marito della donna arrestata nella notte.

venerdì, 9 febbraio 2018 - 13:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA