Alle urne? Anche no! I centri sociali
che non votano ‘Potere de Magistris’

De Magistris
Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris

Molti centri sociali campani, tra i quali alcuni tra i più conosciuti e frequentati, non voteranno per Potere al popolo. Anzi: non voteranno proprio! I centri sociali occupati autogestiti Officina 99 e Tempo Rosso, e il Laboratorio Occupato Ska, hanno sottoscritto un documento, reperibile in versione integrale sui social network, che sancisce la scelta di astenersi alle elezioni politiche di domenica prossima. Il titolo dice tutto: «Elezioni 2018: l’unica scelta utile rimane l’astensione, il rifiuto!»

«Rimanendo alle realtà napoletane – si legge – si è passati dalle prime esperienze nelle municipalità, sperimentate a cominciare dagli anni zero da alcune realtà di movimento, ad un demagogico controllo popolare delle ultime amministrative, fino al recente salto sulla scena delle elezioni politiche con un cartello elettorale (c.d.) di movimento. In tal modo, a nostro avviso, dalla decantata anomalia napoletana intesa come capacità di condizionare dall’esterno le scelte politiche cittadine, si rischia di cadere in un’altra anomalia quella di una sussunzione progressiva, tal volta del tutto inaspettata, di fasce di movimento dentro il baraccone della politica istituzionale».

Carlo Tarallo

venerdì, 2 Marzo 2018 - 11:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA