San Giuseppe Vesuviano, tensioni sul voto Incendiati manifesti elettorali davanti casa della sorella del candidato Ambrosio

I manifesti elettorali incendiati (foto dal profilo Fb di Antonio Agostino Ambrosio)

Un raid incendiario doloso davanti l’abitazione di Rosanna Ambrosio, sorella di Antonio Agostino Ambrosio, candidato sindaco al ballottaggio del 24 giugno prossimo a San Giuseppe Vesuviano ed ex sindaco della popolosa cittadina vesuviana. Nella stessa abitazione vive Luigi Moccia, nipote di Ambrosio e candidato nella lista a suo sostegno “Forza San Giuseppe”, che ha raccolto al primo turno di votazioni 467 preferenze ed è consigliere comunale. In fiamme sono andati tre manifesti.  «Stanotte hanno appiccato il fuoco al portone di casa di mia sorella Rosanna in via delle rose. Un episodio inquietante, denunciato tempestivamente agli organi competenti., a cui chiediamo di scoprire autori e mandanti. Nel frattempo senza farci intimidire continuiamo la nostra corsa»

Se vuoi rimanere aggiornato lascia un ‘Mi Piace’ sulla nostra pagina Facebook: https://www.facebook.com/giustizianews24

Cosparse di benzina la ex per darle fuoco, condannato in Appello a 3 anni solo per stalking

lunedì, 18 giugno 2018 - 19:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA