Fortuna Loffredo, l’Appello conferma: ergastolo a Titò Caputo. E la mamma di Chicca scoppia a piangere: giustizia è fatta

Fortuna Loffredo
di Manuela Galletta

Quando il presidente della Corte d’Assise d’Appello legge la sentenza che chiude il processo di secondo grado sulla morte della piccola Fortuna Loffredo, Mimma Guardato – la mamma di Chicca – scoppia a piangere: «Giustizia è stata fatta, adesso mi spetta dare un futuro agli altri due miei figli». La giustizia cui Mimma si riferisce è la sentenza che conferma la condanna all’ergastolo per Raimondo Caputo, detto Titò, sia rispetto all’omicidio di Fortuna, sia rispetto agli abusi sessuali ai danni di Fortuna e delle due bimbe, pure loro piccolissime all’epoca dei fatti, figlie dell’allora compagna di Titò. Marianna Fabozzi, la mamma delle due bimbe violentate, si è vista invece confermare i 10 anni di reclusione inflitti in primo grado perché non aveva denunciato il suo compagno di allora Titò per le violenze sulla più piccolo delle sue figlie.
Mimma Guardato ha anche annunciato che andrà via dall’inferno del Parco Verde dove sua figlia ha trovato la morte nel giugno del 2014 per ricominciare a Mantova.

—>>> Domani gli approfondimenti sul quotidiano digitale consultabile solo su abbonamento. Lo leggi facilmente da pc, tablet e cellulare. Per leggere il tuo quotidiano digitale (non siamo in edicola) basta abbonarsi accedendo alla sezione ‘Sfoglia il Quotidiano’. 

lunedì, 9 Luglio 2018 - 16:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA