Da blog a network: compleanno per Twitter Il social degli hashtag compie dodici anni E festeggia cancellando profili falsi


Twitter ha compiuto 12 anni e lotta contro i follower finti. Il microblog fu lanciato ufficialmente il 15 luglio 2006, dopo che la società era stata creata a marzo dello stesso anno. Il social dei cinguettii, che dopo tanto tempo ha messo a segno due trimestri con utile, ha intrapreso da pochi giorni una revisione del numero di follower di milioni di utenti, anche Obama e Trump, rimuovendo dal conteggio i profili che si riferiscono a servizi automatici o palesemente falsi. Il microblog fu ufficialmente creato il 21 marzo del 2006, ma aperto al pubblico il 15 luglio dello stesso anno. Tra i fondatori c’era anche Jack Dorsey, ora amministratore delegato della società. Tra le più grandi novità della piattaforma in questi anni l’uso dell’hashtag, lanciato ad agosto 2007, e il raddoppio dei caratteri da 140 a 280 avvenuto a novembre 2017. Ora gli utenti sono 336 milioni, e dopo un periodo di stallo, il titolo della società ha anche ripreso slancio in Borsa, grazie a JPMorgan, che ha rivisto al rialzo il prezzo di riferimento. La purga sui profili finti è stata decisa da Twitter per recuperare la fiducia degli sponsor, sempre più insofferenti verso il fenomeno degli influencer gonfiati. Gli account che verranno rimossi dai conteggi dei follower sono i bot, profili inattivi o compromessi dagli hacker. «Non vogliamo incentivare l’acquisto di follower e di account falsi per accrescere artificialmente il conteggio dei follower, perché non è una misura accurata della reale influenza di qualcuno sulla piattaforma o nel mondo», ha detto Del Harvey, Vice Presidente Trust and Safety di Twitter al New York Times.

lunedì, 16 luglio 2018 - 15:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA