San Giorgio a Cremano e Portici, rapine agli studi medici: arrestate tre persone Rispondono di tre raid in una settimana


Rapinavano studi medici, i carabinieri arrestano i 3 malfattori.
I militari della stazione di San Giorgio a Cremano hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa su richiesta della Procura di Napoli a carico di C.F., 23 anni e A.C., 41 anni, entrambi di San Giorgio e già detenuti per altri reati dello stesso tipo nonché di C.G., 24enne, raggiunto nella sua casa di San Giorgio.
I 3 sono ritenuti responsabili delle seguenti 3 rapine perpetrate usando una pistola e, in due casi, con sequestro di persona. A San Giorgio a Cremano, il 22 marzo scorso, in uno studio medico, razziando dai pazienti in attesa di visita la somma complessiva di 820 euro e, per guadagnarsi la fuga, chiudendo le vittime a chiave nel bagno dello studio (tra le quali c’era una bimba di 8 mesi). A Portici, il 28 marzo, con la rapina in altro studio medico dell’orologio da polso del dottore titolare del valore di 300 euro. Infine di nuovo a San Giorgio a Cremano, il 29 marzo, in altro studio medico, ove si erano fatti consegnare 1000 euro dal dottore e da un paziente e infine, per guadagnare la fuga, avevano chiuso a chiave nel bagno le vittime.
I primi due, raggiunti nel carcere di Poggioreale, sono destinatari di custodia in carcere anche per questo procedimento mentre il loro complice è stato sottoposto ai domiciliari.

giovedì, 13 settembre 2018 - 14:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA