La ‘ndrangheta in Emilia Romagna, in Cassazione il processo ‘Aemilia’: attesa per la sentenza

Tribunale Giustizia

E’ approdato in Cassazione, con un’udienza fiume, il processo ‘Aemilia’ sulla penetrazione della ‘ndrangheta in Emilia-Romagna. La quinta sezione penale della Cassazione, presieduta da Maurizio Fumo, è chiamata a decidere sulla costola del procedimento svolto con rito abbreviato. Hanno presentato ricorso in Cassazione le parti civili Regione Emilia-Romagna e i sindacati Cgil, Cisl e Uil, nei confronti di quarantasei imputati, che ricorrono a loro volta contro la sentenza della Corte d’Appello di Bologna del 12/09/2017. Il dibattimento, iniziato stamattina alle 10, è ancora in corso. Nella sua requisitoria il sostituto procuratore generale Paola Filippi ha chiesto di confermare l’impianto delle condanne, con il rigetto o l’inammissibilità dei ricorso degli imputati. Il procedimento è l’unico iscritto oggi a ruolo, e l’udienza si svolge in un’aula più grande di quella dove di solito si riunisce la quinta sezione, per dar modo agli avvocati presenti, oltre cinquanta, di prendere posto. Al termine, in serata, i giudici si ritireranno in camera di consiglio, fino alla lettura della sentenza. (Leggi il servizio sulla sentenza emessa alle 23 di mercoledì 24 ottobre: confermate 40 condanne, inclusa quella di un poliziotto. Il politico-avvocato Pagliani tira per ora un sospiro di sollievo

–>> Leggi anche:
– Verona, accoltella la ex in strada e fugge all’arrivo di un poliziotto. L’orrore in 50 secondi di filmato
– Morto Keiichiro Kimura, il ‘papà’ dell’Uomo Tigre e di Mimì e la nazionale di pallavolo. I ‘suoi’ immortali cartoni cult degli anni ’80
– Il Pd sconfitto in Trentino e la solita vuota litania, l’aspirante segretario Nicola Zingaretti: «Il partito deve cambiare»
– Napoli, i ruoli della banda del buco: esperti in informatica e sistemi elettrici, una guardia giurata e un dipendente del Comune | Tutti i nomi degli arrestati (sono di Napoli e provincia)
– Torino, tragedia di piazza San Carlo (in occasione della partita Juve-Real Madrid): comincia l’udienza preliminare, il lungo appello delle vittime | I racconti dei sopravvissuti
– Napoli, un dipendente del Comune era il consulente di una ‘banda del buco’. Lavorava al servizio fognature. Eseguiti 12 arresti
– Napoli, spaccio di droga tra via Foria e corso Garibaldi: sequestrati stupefacenti e soldi

mercoledì, 24 Ottobre 2018 - 16:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA