Pozzuoli, discarica a cielo aperto sequestrata dal Noe: scoperti 30 metri cubi di rifiuti

L'area sequestrata dal Noe a Pozzuoli (Napoli)

Un’area piena di rifiuti speciali pericolosi è stata scoperta nel Napoletano dai carabinieri del Noe di Napoli e della Stazione di Pozzuoli nell’ambito di servizi predisposti per verificare il rispetto della normativa ambientale. Sul terreno, in suo a una ditta attiva nell’allestimento di stand e uffici, erano stati abbandonati rifiuti speciali pericolosi e non. L’area, di circa 600 metri quadrati, è stata sottoposta a sequestro insieme a circa 30 metri cubi di rifiuti costituiti da scarti tessili, cisterne di plastica, fusti di ferro e rifiuti bruciati. Al vaglio degli inquirenti la posizione dell’amministratore unico, un 42enne di Napoli.

Leggi anche: 
– Desirée Mariottini, arrestati gli aguzzini: la 16enne drogata, stuprata e uccisa | L’orrore di Roma e le indagini lampo
– Alex, il bimbo di 18 mesi che ha bisogno di un trapianto di midollo osseo per sopravvivere: gara di solidarietà
– ‘Ndrangheta in Emilia Romagna: 40 condanne definitive, 8 anni e mezzo al poliziotto. Processo da rifare per Pagliani
– 
Cucchi, il depistaggio per coprire la verità: indagati 5 carabinieri e un avvocato. Intercettazione choc: «Magari morisse»

giovedì, 25 Ottobre 2018 - 14:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA