Aveva rapporti con camorra e ‘ndrangheta. La Dia sequestra beni a Como

Dia

Il Nucleo di polizia economico finanziaria della guardia di finanza di Como ed il Centro operativo di Milano della Direzione investigativa antimafia hanno dato esecuzione ad un decreto emesso dal Tribunale di Como, su proposta del direttore della Dia, nei confronti degli eredi e dei soggetti interposti di C.C., nato a Napoli e residente in Como, deceduto nel gennaio del 2017. L’attività scaturisce dalla sinergia operativa dei citati Organismi di polizia. Il provvedimento di sequestro, finalizzato alla confisca, deriva da pregressi approfondimenti investigativi condotti dai finanzieri nei confronti dell’uomo, caratterizzato da una pericolosità sociale ‘qualificata’, avendo intrattenuto, nel tempo, rapporti con la criminalità organizzata – camorra e ‘ndrangheta – ed essendo entrato in possesso di beni mobili e immobili con metodi connotati da intimidazione di tipo mafioso, o comunque volti a trarre profitto con mezzi non leciti. Sulla scorta della proposta formulata dalla Dia, il tribunale ordinario di Como Sezione Penale – Misure di Prevenzione, ha emesso specifico decreto disponendo il sequestro di 4 abitazioni, per un valore complessivo di circa 1 milione di euro, tutti ubicati nel Comune di Como e rientranti nella disponibilità del nucleo familiare del deceduto e/o di soggetti interposti. Il provvedimento è stato eseguito, congiuntamente, dal personale della guardia di finanza di Como e della Dia di Milano.

—>>> Leggi anche:
– Sigarette di contrabbando, maxi-sequestri: recuperate 5 tonnellate e mezzo tra il Napoletano e il Salernitano | Video
– Niente sconti al poliziotto stalker che tormentò Fabio Quagliarella: inflitti 4 anni e 8 mesi di reclusione
– Desirée uccisa nel covo dell’indifferenza, quando gridare all’«uomo nero» sposta l’obiettivo dai veri nodi di un orrore
– Bambini rapiti con un furgone bianco, psicosi scoppiata per una fake-news: denunciato 39enne nel Napoletano

– Investito mentre porta a spasso il cane, muore avvocato 29enne | Tragedia nel Casertano
– Investe un bimbo di 5 anni e scappa. Denunciata una donna | La storia di Nuoro
– Marcianise, in fiamme azienda di rifiuti sequestrata per violazioni ambientali

– Abusò di bambini disabili ospiti in case-famiglia a Napoli e Roma, arrestato ex educatore in fuga dal 2013
– Desirée Mariottini, arrestati gli aguzzini: la 16enne drogata, stuprata e uccisa | L’orrore di Roma e le indagini lampo
– Alex, il bimbo di 18 mesi che ha bisogno di un trapianto di midollo osseo per sopravvivere: gara di solidarietà
– ‘Ndrangheta in Emilia Romagna: 40 condanne definitive, 8 anni e mezzo al poliziotto. Processo da rifare per Pagliani
– Cucchi, il depistaggio per coprire la verità: indagati 5 carabinieri e un avvocato. Intercettazione choc: «Magari morisse»

sabato, 27 ottobre 2018 - 09:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA