Torino, minacce al sindaco Appendino: «Setta di pazzoidi avete ucciso Torino» Cori di solidarietà dai colleghi

Chiara Appendino Minacce

Poche righe dure e farneticanti: «Tu e la tua setta di pazzoidi e falliti 5 stelle avete ucciso Torino. Adesso devi morire. Sappiamo dove vivi tu e la tua famiglia. Dormi molto preoccupata». Destinataria della missiva: Chiara Appendino, il sindaco a cinque stelle della città di Torino. Eccola qui la lettera di minacce, anonima ovviamente, che ha fatto alzare il livello di attenzione su Torino. A denunciare l’episodio è stata proprio Chiara Appendino in un messaggio affidato ai social: «Magari si tratta di uno scherzo di cattivo gusto ma una cosa è certa: continuerò a svolgere con serenità il ruolo per il quale sono state eletta». A condire il tutto offese sulla fede calcistica per la Juventus e una croce nera a chiudere la missiva.

A difesa del sindaco, intanto, tanti messaggi da ogni schieramento politico, amico e non. Come il messaggio del ministro del Lavoro Luigi di Maio che esprime «massima solidarietà per la nostra sindaca Chiara Appendino», o come il ministro Toninelli che scrive: «vai, Chiara. Ti sono, ti siamo vicini oggi più che mai. E grazie del tuo coraggio, della tua coerenza. Niente e nessuno potrà fermare il cambiamento che stai portando avanti». Arriva una dura condanna anche dall’ex primo cittadino e oggi consigliere dell’opposizione Pd, Piero Fassino: «Gli atti minatori e di intimidazione rivelano l’abisso morale e la miseria umana di chi li pensa e li compie. Chiunque abbia coscienza democratica e civile non può che condannarli nel modo più fermo». Solidarietà anche dal sindaco di Roma Virginia Raggi: «Cara Chiara Appendino, Gianroberto Casaleggio diceva ‘non riusciranno a liberarsi di noi perché è difficile vincere con chi non si arrende mai’. Non hanno ancora capito che non molleremo. #iostoconchiara. Ti siamo vicini».

—>> Leggi anche:
– Maltempo, Borrelli in Veneto: «Scenari apocalittici». Partono volontari da mezza Italia, nel Bellunese è l’inferno
Carcere di Secondigliano, in due giorni sequestrati 5 microtelefoni cellulari
– Salerno, 40enne si suicida in carcere, settimo caso in Campania da inizio anno
– Roma, incendio in un ospedale nella notte. Tutti i pazienti trasferiti in altri nosocomi, attivata unità di crisi dalla Regione
– Studentessa violentata, in cella gli stupratori: condannati in via definitiva dalla Corte di Cassazione
– Desirée Mariottini, interrogato anche il ghanese preso a Foggia: tace dinanzi al gip. Vuole i domiciliari a Napoli
– Bagagli a mano, l’Antitrust ferma Ryanair Ma c’è già chi ha pagato il supplemento, la compagnia aerea promette ricorso

sabato, 3 Novembre 2018 - 17:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA