Caserta, arrestati i complici del ladro inseguito dal carabiniere Emanuele Reali morto sul lavoro: sono tre napoletani

Carabiniere Reali
Il carabiniere Emanuele Reali

L’inchiesta sulla morte del carabiniere Emanuele Reali, travolto da un treno mentre stava inseguendo un ladro, porta all’arresto di tre persone, tutte di Napoli. E tutte accusate di aver fatto parte della banda che l’altra sera stava mettendo a segno un furto al ‘Parco la Selva’ a Caserta. Il primo ad essere fermato è stato un 44enne, Salvatore Salvati. Mentre è di poco fa la notizia che i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, Aliquota Operativa della Compagnia di Caserta, hanno proceduto al fermo di Pasquale Reale, 32 anni, e Cristian Pengue, 20 anni, entrambi residenti a Napoli. I due sono stati bloccati subito dopo aver perpetrato, insieme ad altri due complici riusciti a fuggire, un furto in un appartamento del palazzo sito in via Alfieri. Gli arrestati sono stati bloccati a bordo dell’autovettura in uso e al cui interno sono stati rinvenuti e sottoposte a sequestro, due radio trasmittenti complete di auricolari, una valigia contenente vari arnesi atti allo scasso, un marsupio contenente una pistola giocattolo, due telefoni cellulari e una parte della refurtiva consistente in una aspirapolvere, modello folletto, ed un elettrodomestico modello Bimby. I due complici riusciti a dileguarsi, hanno abbandonato, dopo un prolungato inseguimento, la vettura in loro uso, all’interno della quale è stata recuperata insieme ad alcuni arnesi atti allo scasso, la restante refurtiva asportata dall’appartamento. Le ricerche di questi ultimi sono proseguite sino fino alle ore 19.00 circa, quando una pattuglia ha notato i ricercati sostare all’esterno di un bar ubicato a Caserta, in via Ferrarecce. In quel frangente i carabinieri sono riusciti subito a bloccare ed arrestare Salvatore Salvati, 44 anni, residente a Napoli, mentre il secondo fuggitivo è riuscito a dileguarsi scavalcando il muro di delimitazione dei binari ferroviari. Proprio nel tentativo di inseguire quest’ultimo, il carabiniere Emanuele Reali è stato investito dal treno regionale in transito, proveniente da Piedimonte Matese e diretto a Napoli Centrale. Il fuggitivo non è stato ancora identificato.

Leggi anche:
– A Caserta lutto cittadino per Emanuele Reali, morto mentre svolgeva il suo dovere. Il ricordo dell’Arma
– Pernigotti, dopo 160 anni chiude lo stabilimento di Novi Ligure: 100 licenziati, addio gianduiotti. Sindacati in rivolta
 Dl sicurezza, il decreto passa al Senato: ma è crisi nei Cinque Stelle, 5 grillini non votano per protesta e scatta l’inquisizione
– Vendevano abbonamenti per false riviste delle forze dell’ordine: 12 indagati a Milano
– Brescia, inchiesta su un giro di droga: 22 arresti, c’è anche il presidente di una squadra di serie D
– Caserta, carabiniere insegue un ladro: un treno lo investe, morto sul colpo
– Abusi edilizi in Campania, Legambiente denuncia: «Il 97% resta in piedi. Intreccio tra illegalità e politica solido»

mercoledì, 7 novembre 2018 - 20:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA