Giugliano, era ai domiciliari, 50enne affiliato ai Mallardo trasferito in carcere

carabinieri

I carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale del Riesame di Napoli accogliendo il ricorso della dda contro la misura degli arresti domiciliari disposti dal gip partenopeo per B. V., 50enne, ritenuto affiliato di spicco al clan “Mallardo” operante a Giugliano e comuni limitrofi. L’uomo è ritenuto responsabile di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un imprenditore. L’arrestato è stato tradotto nella Casa Circondariale di Poggioreale.

Leggi anche:
– Salerno e provincia, spaccio e detenzione: emesse 11 ordinanze cautelari
– Droga, oltre 50 arresti tra Milano, Genova, Roma e Cagliari. Sequestrati beni per 4 milioni e 270 chili di stupefacenti
– Prescrizione, c’è l’accordo Lega-grillini: resta il blocco dopo la sentenza di primo grado, ma se ne parla tra un anno
– L’Italia e l’Ici non versata dalla Chiesa L’Anci preoccupata: «Ecco perché sarà impossibile recuperare il dovuto»
– Pernigotti, dopo 160 anni chiude lo stabilimento di Novi Ligure: 100 licenziati, addio gianduiotti. Sindacati in rivolta

giovedì, 8 Novembre 2018 - 10:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA