Estorsione e bullismo, due studenti minorenni ai domiciliari a Roccaraso

bullismo

Disposti gli arresti domiciliari per due studenti minorenni dell’istituto alberghiero di Roccaraso mentre un maggiorenne è stato denunciato per favoreggiamento alla Procura della Repubblica di Sulmona. E’ il bilancio dell’operazione portata a termine dai carabinieri del comando compagnia di Castel di Sangro, su disposizione del Tribunale dei minorenni dell’Aquila. I due minorenni ai domiciliari sono accusati di estorsione. Nel corso delle indagini, avviate nel settembre scorso, i carabinieri hanno accertato che alcuni giovani venivano avvicinati dai due arrestati, loro colleghi, che con minacce e atteggiamenti vessatori, estorcevano piccole somme in denaro. I ragazzi vittime delle estorsioni, erano oggetto di intimidazioni continue, minacciati di ritorsioni se avessero denunciato tutto agli insegnanti o ai genitori. E’ stata la presenza costante dei militari dell’Arma nei pressi dell’Istituto, per i servizi disposti nell’ambito dell’operazione di prevenzione “Scuole sicure”, ad incoraggiare i ragazzi vittime di estorsioni e bullismo a denunciare i fatti che hanno portato ai provvedimenti giudiziari.

 

Leggi anche:
Violenta una bambina di 11 anni: condannato a 5 anni e 7 mesi un 65enne
Per 8 anni ha costretto la ex a prostituirsi picchiandola e minacciandola di morte: arrestato 56enne nel Casertano
– Rifiuti in Campania, inchiesta sugli appalti: nel mirino 7 Comuni e società in house di Regione Campania e Città metropolitana di Napoli | L’ombra dei clan
– Caivano, il figlio del boss in gonnella: «Ho iniziato che avevo 14 anni con 10 grammi di hashish, ora vengono 80 chili di erba»
– Economia, il venerdì degli sconti pazzi | Torna il ‘Black Friday’: da prodotti di tecnologia, a vestiti, cosmetici e voli. Chi aderisce all’iniziativa
– Ryanair e Wizz Air, il bagaglio a mano si paga ancora: Antitrust ignorata, scatta anche la denuncia in procura

martedì, 13 novembre 2018 - 20:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA