Milano, morte sul lavoro di Andrea Masi: indagato titolare e collega del giovane

Andrea Masi, il 18enne morto a Milano al suo primo impiego

C’è un secondo indagato nell’inchiesta aperta dalla Procura di Milano che riguarda l’incidente sul lavoro nel parcheggio del centro commerciale Portello dove, nella notte tra il 31 ottobre e il 1 novembre scorsi ha perso la vita Andrea Masi, un operaio di appena 18 anni il quale, mentre stava lavorando su un muletto per istallare la fibra ottica, ha battuto violentemente la nuca contro un’architrave. Oltre al datore di lavoro del giovane, il titolare dell’azienda nel Comasco specializzata nella istallazione di fibre ottiche risulta essere sotto indagine per omicidio colposo anche il collega della vittima che stava guidando l’elevatore. Intanto il fascicolo inizialmente iscritto dal pm Nicola Rossato, di turno il giorno della tragedia, è stato riassegnato alla collega Maura Ripamonti del dipartimento guidato dall’aggiunto Tiziana Siciliano che si occupa anche di Incidenti sul lavoro. Ora sono in corso gli accertamenti per ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto. In particolare si è in attesa degli esiti della consulenza affidata ai tecnici dell’Ats di Milano e del’autopsia sul corpo del ragazzo e che si è svolta lo scorso 6 novembre.

 

Leggi anche:
– Rifiuti in Campania, inchiesta sugli appalti: nel mirino 7 Comuni e società in house di Regione Campania e Città metropolitana di Napoli | L’ombra dei clan
– Caivano, il figlio del boss in gonnella: «Ho iniziato che avevo 14 anni con 10 grammi di hashish, ora vengono 80 chili di erba»
– Povertà e cultura, i 2 volti di Napoli: giovani senza lavoro e titoli di studio nelle periferie, il dossier zona per zona
– Accoltellato per sottrargli lo smatphone, 19enne napoletano finisce all’ospedale
– Economia, il venerdì degli sconti pazzi | Torna il ‘Black Friday’: da prodotti di tecnologia, a vestiti, cosmetici e voli. Chi aderisce all’iniziativa
– 
Picchia la moglie e poi va al cinema col figlio piccolo: marito violento arrestato
– Ryanair e Wizz Air, il bagaglio a mano si paga ancora: Antitrust ignorata, scatta anche la denuncia in procura

martedì, 13 Novembre 2018 - 18:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA