Di cosa parliamo oggi nel quotidiano digitale | Venerdì 30 novembre 2018


Per completare le notizie che ogni giorno offriamo in modo gratuito sul nostro sito, la redazione di Giustizia News24 sviluppa tutti i giorni un quotidiano in edizione digitale (non c’è versione cartacea) che è possibile leggere su abbonamento. E ogni giorno vi mostriamo la prima pagina del quotidiano digitale affinché tutti i nostri lettori possano valutare il nostro prodotto e scegliere se abbonarsi. L’abbonamento di un mese costa 10 euro; 50 euro il semestrale e 100 euro quello annuale. Una volta attivato, l’abbonamento NON si rinnova in automatico, ma sarete voi a scegliere se continuare a darci fiducia.

Ecco alcuni temi che abbiamo scelto di approfondire nel quotidiano: 

Eternit, i processi infiniti | A Torino, nella giornata di ieri, si è celebrata una delle udienze conclusive del processo ‘Eternit bis’: il caso verte sulla morte di due ex operai dello stabilimento di Cavagnolo. La procura ha chiesto 7 anni per il magnate svizzero, sottolineando come l’uomo non abbia mai mostrato pentimento benché l’azienda – che non esiste più – sapesse quali rischi correvano gli operai. | Si tratta di un caso, di un’inchiesta – che ha tanti altri rivoli (un filone è aperto a Napoli) – alla quale abbiamo prestato e prestiamo attenzione. Di qui la scelta di dedicare il titolo di apertura del giornale

Giulio Regeni, la svolta politica e giudiziaria | A distanza di quasi tre anni dal ritrovamento del corpo martoriato del 28enne ricercatore al Cairo, la procura annuncia l’iscrizione nel registro degli indagati di sette agenti dei servizi egiziani, e Roberto Fico congela i rapporti con l’Egitto. Un atto di forza perché dall’Egitto non è arrivata alcuna vera collaborazione per scoprire la verità sulla morte di Regeni.

Opere d’arte false e Sgarbi indagati | La singolare storia di Sgarbi che si ritrova accusato di autenticazione di false opere d’arte. Maxi-inchiesta della procura di Roma, ci sono anche due arresti (ai domiciliari). Abbiamo ricostruito l’intera vicenda

Di Maio, il lungo giorno a Mariglianella | Nell’articolo di approfondimento, che amplia le notizie che pure ieri abbiamo fornito sul sito, c’è la ricostruzione dell’intera giornata di ieri di Marianella. Le reazioni. Dallo stesso Luigi Di Maio, a Salvini, passando per Di Battista. Fair play Gentiloni: non cede alle polemiche

Napoli e i debiti del Comune | Ci soffermiamo su Napoli dove da tempo il Comune è sull’orlo del crac. Adesso c’è in ballo l’approvazione del piano di riequilibro previsto per oggi. Polemica dell’onorevole Mara Carfagna

Cronaca e Cultura | Spazio anche per la cronaca e per due pagine di cultura, con gli appuntamenti più importanti in Italia e a Napoli

Il quotidiano digitale – uguale ai quotidiani cartacei per concetto di grafica, di ‘testo unico’ delle notizie – è un giornale nuovo. Pensato in modo nuovo. Dedicato a mirati approfondimenti. Leggo da leggero. Abbiamo rinunciato alla versione cartacea (la tradizione) per sposare la tecnologia (internet), ma senza rinunciare all’importanza degli approfondimenti e alla leggibilità che solo un giornale – inteso come una sorta di testo unico – può dare. Giustizia News24 è soprattutto un giornale libero, indipendente. E che ha al suo attivo abbonati che hanno scelto di sostenerci, e credono nel nostro giornale. Abbonati che non si sono lasciati intimorire dal dover pagare per leggere, e che anzi hanno compreso l’importanza di un’informazione controllata. E quindi che va pagata. Ci auguriamo che i nostri abbonati crescano di numero (basta accedere alla sezione ‘Sfoglia il Quotidiano’; oppure potete scriverci alla mail redazione@giustizianews24.it). Giorno dopo giorno. E noi giorno dopo giorno continueremo a mostrarvi la prima pagina del quotidiano digitale.

venerdì, 30 Novembre 2018 - 07:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA