Truffe ad anziani in Puglia, Basilicata
e Campania: scoperti 2 napoletani

Polizia

Accusati di aver messo a segno truffe agli anziani in Basilicata e in Puglia, due uomini – di 36 e 40 anni, entrambi di Napoli – sono stati denunciati in stato di libertà alla magistratura dalla polizia, a Potenza. I due uomini erano a bordo di un’auto, due giorni fa, quando vennero fermati sul raccordo autostradale Potenza-Sicignano degli Alburni dalla Polizia, alla periferia del capoluogo lucano.

I due stavano tornando in Campania da Ginosa (Taranto) dove alcune ore prima un uomo di 85 anni aveva subito una truffa. Con la solita tecnica della telefonata di un nipote che annunciava l’arrivo di un corriere che avrebbe consegnato un pacco dietro il pagamento di contanti, l’uomo aveva consegnato ai truffatori 3.500 euro. Il denaro fu trovato in possesso dei due uomini fermati a Potenza, poi riconosciuti dalla vittima del raggiro. Uno dei due uomini, poi, è stato riconosciuto anche da due coniugi e da una donna di Potenza, truffati nello scorso mese di novembre: ai coniugi furono portati via 8.500 euro, alla donna 400. Gli agenti della questura di Potenza stanno indagando anche su altre truffe ai danni di anziani in Puglia, Campania e Abruzzo, che potrebbero aveva come responsabili i due uomini denunciati.

Leggi anche:
– A Napoli sequestrati circa 430mila ‘botti’ in auto parcheggiate, arrestate 3 persone
– Maltratta moglie e figli per 25 anni, arrestato I La storia da Sant’Antimo
– Formiche in ospedale, manager dell’Asl presenta esposto ai carabinieri: «strano che la problematica si sia ripetuta»
– Mistero ad Acerra, uomo centrato alla gamba da colpi d’arma da fuoco
– Castellammare, lo Stato risponde ai clan: maxi-blitz nel rione del falò contro i pentiti
– Di cosa parliamo oggi nel quotidiano digitale | Sabato 22 dicembre 2018

sabato, 22 Dicembre 2018 - 12:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA