Divieto di dimora in Campania
per banda di parcheggiatori abusivi, trovato l’ultimo componente

via Sedile di Porto

Racket per il parcheggio, i carabinieri trovano l’ultimo componente del gruppo che imperversava nel centro storico: i militari della compagnia Centro hanno dato esecuzione alla misura cautelare del divieto di dimora in Campania emessa dal gip a carico di un 31enne di Napoli risultato irreperibile nel corso del blitz che il 21 dicembre aveva portato all’esecuzione della stessa misura cautelare a carico di altre sette persone.

Tutti sono ritenuti responsabili a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alle estorsioni nell’ambito di una inchiesta coordinata dalla procura di Napoli su un gruppo di parcheggiatori abusivi operante nella zona di via Sedile di Porto, una parallela del corso Umberto, nel centro storico della città, iniziata a seguito della denuncia di una donna che giunta a bordo del proprio autoveicolo era stata avvicinata da uno degli indagati che aveva tentato di farsi consegnare del denaro.

Leggi anche:
– Notte di paura nel Catanese: terremoto di magnitudo 4.8, una decina di feriti e crolli di palazzi e cornicioni in diversi comuni
– Pesaro, omicidio nel giorno di Natale: fratello di pentito della ‘ndrangheta ucciso sotto la sua abitazione
– Tsunami in Indonesia, 429 morti: ora è emergenza sanitaria, manca anche l’acqua

mercoledì, 26 Dicembre 2018 - 11:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA