Inter-Napoli, scontri tra tifosi: deceduto un 35enne dell’Inter, investito da un van

Ambulanza

Era stato investito da un van prima della partita Inter-Napoli che ieri sera si è giocata al Meazza e che si è conclusa con la sconfitta del Napoli. Il tifoso dell’Inter, Daniele Belardinelli, rimasto vittima dell’incidente è deceduto. La notizia è stata confermata dalla Questura che parla di un agguato portato da un centinaio di ultras dell’Inter (tra di loro vi erano anche supporter del Varese e del Nizza, squadre gemellate con la tifoseria nerazzurra) a diversi furgoncini con a bordo i tifosi del Napoli. Lo ha spiegato nel corso di una conferenza stampa il questore di Milano Marcello Cardona.

Originario di Varese, 35 anni, Belardinelli aveva ricevuto in passato almeno un daspo di cinque anni. Il questore Cardona ha spiegato, inoltre, che da alcune immagini si vede un suv sulla corsia di sorpasso che travolge Belardinelli. Non si conosce chi era alla guida e «non abbiamo nemmeno la certezza che se ne sia accorto» ha aggiunto Cardona. Le prime notizie stampa avevano riferito di un Suv con a bordo dei napoletani, ma la Questura ha smentito la circostanza, precisando che forse chi era alla guida ha semplicemente provato a scappare dalla zona degli scontri senza accorgersi di quanto accaduto. Sono stati gli stessi tifosi del Napoli a richiamare l’attenzione degli interisti su Belardinelli a terra. L’uomo era stato ricoverato all’ospedale San Carlo in gravi condizioni ed era stato operato nella notte.
Oltre al ragazzo morto ci sono 4 tifosi napoletani che hanno riportato ferite da taglio e contusioni. L’investimento e il ferimento dei 4 napoletani sono trattati in modo distinto. Due interisti già arrestati sono accusati di rissa aggravata mentre si sta lavorando per identificare chi era alla guida del suv che forse sarebbe estraneo agli incidenti. (leggi anche gli aggiornamenti: Inter-Napoli, tre arresti per gli scontri. Il Questore: «Agguato ignobile da parte degli ultrà dell’Inter, divieto di trasferte»)

Leggi anche: 
– Assicurazioni online, sequestrati 7 siti: scoperta mega truffa da 6 milioni di euro Dodici indagati, trovati 19 siti fittizi

giovedì, 27 dicembre 2018 - 10:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA