Allerta in Campania, la protezione civile prevede neve anche a bassa quota

Secondo la protezione civile forse tornerà la neve a Napoli (foto Kontrolab)

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo per nevicate e gelate a partire dalle 20 di questa sera e fino alla stessa ora di domani. Come preannunciato nella comunicazione inviata già il 31 dicembre scorso a tutti i sindaci e alle altre autorità di Protezione Civile competenti sul territorio regionale, avrà infatti inizio stasera un periodo di intenso freddo, con gelate e nevicate anche a quote basse per la Campania.

In particolare, già dalle 20 si prevedono precipitazioni locali prevalentemente nevose inizialmente oltre i 300 metri che poi, col passare delle ore, si estenderanno a tutte le quote. Previste anche gelate persistenti inizialmente oltre i 300 metri e successivamente anche a livelli più bassi. L’avviso include l’intera Campania poiché le zone di allerta in cui è diviso il territorio includono sia aree interne che costiere, ma le nevicate interesseranno dapprima le zone interne. Si invitano le amministrazioni rivierasche a prestare attenzione all’evoluzione dei fenomeni nonché ai bollettini meteo e agli avvisi di volta in volta emanati dalla sala operativa.

Oltre all’allerta per nevicate e gelate si segnala una criticità per “venti localmente forti settentrionali, con possibili raffiche” e mare agitato al largo e lungo le coste esposte. Si invitano gli enti competenti a porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi e, in particolare, per quanto riguarda l’allerta neve, a prestare attenzione alla nota già inviata a tutti i Comuni con le avvertenze e le misure da adottare e, per quanto riguarda vento e mare, a voler assicurare il controllo delle strutture esposte alle sollecitazioni del moto ondoso e dei venti.

Leggi anche:
– Furgoni incendiati e ruspe per rapinare un portavalori, rubati 2,3 milioni di euro
– Napoli, la compagna vuole lasciarlo e lui le mette il guinzaglio al collo: fermato e condannato, ma è già libero
Il petardo raccolto da terra gli esplode tra le mani, bimbo di 11 anni perde le dita di una mano | Il fatto a Villaricca
– Napoli, funicolare di Chiaia ferma per un’ora: ira dei cittadini, il sindaco parlava di ‘capitale dei trasporti’ per il 2019
– Cinque Stelle, imprenditore di Alghero lascia e lancia un nuovo movimento: i ‘Gilet gialli’ partono da Alghero
– Cinque Stelle, botto di Capodanno: espulsi i senatori De Falco e De Bonis, e gli eurodeputati Valli e Moi | Le motivazioni
– Migranti, odissea senza fine: nessun porto per le due ong tedesche con a bordo 49 migranti, in mare da 11 giorni

mercoledì, 2 Gennaio 2019 - 19:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA