Inseguimento con la polizia, auto si ribalta: 4 morti e un ferito grave nel Casertano

Polizia

Si è chiarita la dinamica del gravissimo incidente stradale questa sera, poco dopo le 19 nel territorio del comune di Alvignano (Caserta) sulla strada Telesina, la Statale 372, detta anche Benevento-Caianello. Il drammatico bilancio parla di 4 persone decedute e di un ferito grave.

I cinque si trovavano a bordo di una Skoda che non si è fermata all’alt della polizia e ha cominciato una folle corsa a tutta velocità lungo la statale, già nota per l’alto tasso di incidenti che vi si verificano. Dopo un gran numero di manovre spericolate e sorpassi azzardati, l’auto dei fuggitivi è finita fuori strada e si è ribaltata, contrariamente a quanto era stato riferito nelle prime versioni quando si parlava di uno scontro contro un tir. Immediati i soccorsi del 118, ma per le quattro vittime non c’è stato nulla da fare. Due degli uomini sono stati estratti dalle lamiere contorte della Skoda, gli altri due recuperati dai Vigili del Fuoco in una scarpata. Il ferito è stato trasportato nell’ospedale Rummo di Benevento e ricoverato in codice rosso.

Per ora non si hanno notizie certe sulla loro identità: non si esclude che possano essere di nazionalità straniera e che possa trattarsi di una delle bande di malviventi che da qualche tempo imperversano nella tranquilla Valle Telesina, ai confini tra le province di Caserta e Benevento, mettendo a segno furti e rapine in abitazioni isolate, talvolta anche con modalità violente. L’incidente di stasera ha avuto inizio proprio quando una volante del commissariato di Telese Terme, impegnata in uno dei servizi di controllo del territorio disposti per arginare il fenomeno dei furti nelle case, ha notato una Skoda con targa già segnalata in precedenza alle forze dell’ordine. Gli agenti le hanno imposto l’alt ma l’auto non si è fermata, dando inizio a un inseguimento durato oltre una ventina di chilometri.

In più  occasioni la Skoda ha tentato di seminare gli inseguitori con sorpassi sull’altra corsia di marcia, ma è stato inutile. Sono stati interminabili momenti di terrore per gli ignari automobilisti che di sera si sono visti sbucare un’auto contromano nelle curve più impensate e pericolose. In più occasioni l’incidente è stato sfiorato per un soffio, fino alla drammatica conclusione. Ad Alvignano sono ancora sul posto polizia di Stato, carabinieri e vogili del fuoco: conclusa la fase dei soccorsi si cerca di dare un nome alla banda che ha trovato la morte durante una fuga impossibile.

Leggi anche:
– Chiese l’arresto per l’ex marito della sua amante, magistrato a processo: chiesta la condanna a due anni
– ‘Resit’, la discarica inquinata: condannato in Appello Chianese, assolto Giulio Facchi
– Torre Annunziata, la giustizia in vendita: prime condanne per lo scandalo delle sentenze pilotate in cambio di tangenti
– Dal terrazzo spuntano 11 chili di droga. La scoperta dei carabinieri a Napoli
– Torre Annunziata, la giustizia in vendita: prime condanne per lo scandalo delle sentenze pilotate in cambio di tangenti
– Trecase, anziana cade mentre è sola in casa: salvata dai vicini e dai carabinieri
– Afragola, nuovo maxi-blitz dopo le bombe: perquisizioni a tappeto, in campo 100 uomini tra carabinieri, polizia e pompieri
– Afragola, bombe della camorra: manifestazione per dire no alla violenza
– Furti in appartamento, 12 arresti a Napoli. L’euforia della moglie di un ladro: «In 3 mesi ha guadagnato 280mila euro»

giovedì, 17 gennaio 2019 - 20:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA