Sanremo, si finge il senatore Zavoli per ottenere accredito per il festival: 43enne denunciato, stasera via alla kermesse


Tutti lo criticano, ma alla fine sono tutti pazzi per Sanremo. E in tantissimi sognano di potersi sedere all’Ariston per assistere dal vivo al festival della canzone italiana giunto alla 69esima edizione. Un 43enne di Napoli, che sperava persino di poter occupare un posto tra le prime file, s’è finto addirittura il senatore Sergio Zavoli pur di riuscire ad ottenere dalla Rai un accredito utile a partecipare alla kermesse. L’uomo – come è stato accertato dalla Polizia Postale – ha attivato un falso dominio denominato ‘senato.eu’ e poi diverse caselle di posta elettronica. Quindi ha invitato la richiesta di accredito, scrivendo che l’accredito sarebbe dovuto essere riservato al capo ufficio stampa del senatore. L’ufficio della stampa si è però insospettito, ha segnalato la vicenda ai vertici della Rai e immediatamente è scattata la denuncia alla Polizia Postale.

Gli accertamenti svolti dai poliziotti del Cnaipic (centro nazionale anticrimine informatico della protezione delle infrastrutture critiche) del servizio Polizia Postale hanno consentito di riscontrare come, non solo qualcuno si stesse spacciando per il senatore Zavoli, ma come fosse stato registrato fraudolentemente il dominio ‘senato.eu’ al quale erano associati falsi account di posta elettronica di altre figure istituzionali tra cui le caselle Giorgio.Napolitano@senato.eu, riferibile al presidente emerito della Repubblica e Domenico.Auricchio@senato.eu. Non potendosi escludere la consumazione di analoghi o altri reati con il coinvolgimento degli altri account di posta elettronica apparentemente riconducibili alle personalità, è stato così emesso un provvedimento di sequestro del dominio senato.eu, ed al contenuto di tutte e sei le caselle di posta elettronica associate al medesimo spazio web. Il provvedimento, emesso dalla Procura della Repubblica di Roma, titolare dell’indagine, ha raggiunto il 43enne napoletano presso la sua abitazione ed ha portato al sequestro di diversi computer e supporti informatici, ben 7 hard disk, utilizzati per l’attività illecita. L’uomo per il momento è stato denunciato per ‘sostituzione di persona’ e di sicuro non potrà partecipare alla kermesse.

Lo spettacolo comincia stasera e, come di consueto, sarà trasmesso in diretta da Rai1. Ventiquattro sono i cantanti in gara, tutti scelti dal direttore artistico Claudio Baglioni secondo il quale le canzoni in gara «fotografano l’Italia per quello che è e per quelli che sarà». I big sono 22 ai quali si aggiungono i due giovani vincitori di Sanremo giovani, andato in onda a dicembre.

La sfida sarà tra: Paola Turci (L’ultimo ostacolo); Simone Cristicchi (Abbi cura di me); Zen Circus (L’amore è una dittatura); Anna Tatangelo (Le nostre anime di notte); Loredana Bertè (Cosa ti aspetti da me); Irama (La ragazza col cuore di latta); Ultimo (I tuoi particolari); Nek (Mi farò trovare pronto); Motta (Dov’è l’Italia); Il Volo (Musica che resta); Ghemon (Rose viola); Einar (Parole Nuove); Federica Carta e Shade (Senza farlo apposta); Patty Pravo e Briga (Un po’ come nella vita); Negrita (I ragazzi stanno bene); Daniele Silvestri (Argento vivo); Ex otago (Solo una canzone); Achille Lauro (Rolls Royce); Arisa (Mi sento bene); Francesco Renga (Aspetto che torni); Boomdabash (Per un milione); Enrico Nigiotti (Nonno Hollywood); Nino D’Angelo e Livio Cori (Un’altra luce); Mahmood (Soldi).

Non mancheranno gli ospiti eccellenti: Andrea Bocelli, che festeggia 25 anni dalla vittoria tra le Nuove Proposte con “Il mare calmo della sera”, insieme al figlio Matteo, e Giorgia sono attesi per la serata di apertura del festival di Sanremo; Marco Mengoni con Tom Walker, mercoledì; Fiorella Mannoia, Alessandra Amoroso, Antonello Venditti sul palco dell’Ariston giovedì; Luciano Ligabue e il duo Raf-Umberto Tozzi per venerdì, serata già densa di duetti con i 24 artisti in gara che si esibiscono in una versione rivisitata del brano con ospitate di lusso. Sabato, per il gran finale, sono attesi Eros Ramazzotti con Luis Fonsi, ed Elisa.

Leggi anche:
– Sgominata la banda del ‘cavallo di ritorno’, 31 persone arrestate nel Napoletano
– Di Maio a Pomigliano d’Arco, studenti inginocchiati davanti alla polizia: è stata una forma di protesta | Il racconto
– Capua, elezioni inquinate nel 2016: in carcere l’ex sindaco Antropoli (Fi) e un imprenditore vicino ai Casalesi
– Minacciato di morte dai Casalesi, tolta la scorta al giornalista Sandro Ruotolo
– Avvocati, elezioni del Consiglio dell’Ordine: i 25 candidati eletti, gli sconfitti
– Napoli, nella notte si torna a sparare: 2 raid in zona Santa Chiara e Decumani Ricoverato per un malore un 62enne
– Napoli, 19enne ferita da proiettile vagante: indagini su inseguimento tra scooter

martedì, 5 febbraio 2019 - 13:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA