Chiude il punto di primo soccorso
di Gragnano, insorge Forza Italia
Cesaro: «Presenterò un’interrogazione»

Il consigliere regionale di Forza Italia Armando Cesaro (Foto Kontrolab)

Da lunedì nuovo disagio per i cittadini di Gragnano e dei paesi limitrofi. L’Asl Napoli 3 Sud ha comunicato in una nota che dall’11 febbraio sarà interrotta l’attività del punto di primo intervento all’ospedale di Gragnano. «La direzione strategica della nostra azienda ha interrotto l’attività del punto di primo intervento di Gragnano con disposizione agli atti di questa centrale operativa» si afferma nella nota. La struttura copre un’area molto vasta. Tanti i cittadini che se ne servono e che da lunedì dovranno recarsi all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia che rischierà così di avere un sovraccarico di pazienti.

Contro questa decisione stamane sono insorti alcuni esponenti di Forza Italia, a partire dal capogruppo al Consiglio Regionale della Campania Armando Cesaro e il presidente del Consiglio comunale di Gragnano Aniello D’Auria: «La sospensione delle attività del Psaut di Gragnano è un errore imperdonabile. E’ evidente che si chiude una struttura per coprire una carenza di personale altrove. Il che è assolutamente sbagliato».

«Ci chiediamo – sottolineano – se alla base di questa comunicazione che è priva di qualsiasi motivazione e che penalizza fortemente il diritto alla salute dei cittadini ci sia o meno l’autorizzazione del governo regionale, lo stesso che sostiene di non voler chiudere nessuna struttura. Se così fosse si tratterebbe di un provvedimento anche illegittimo».«E’ assolutamente indispensabile – sottolinea Cesaro – chiarire tutti gli aspetti di questa grave decisione che non trova riscontro in nessuna programmazione regionale»

«Per questo – annuncia Cesaro – presenterò una interrogazione urgente a risposta scritta e chiederò, già nelle prossime ore, la convocazione in audizione della commissione Sanità».

Leggi anche:
Poliziotto ferito gravemente alla testa durante controlli antidroga a Viareggio
– Minaccia madre e fratello per estorcergli denaro, arrestato 44enne nel Napoletano
Truffavano anziani fingendosi carabiniere e giudice ad Aosta: presi due napoletani
– Ferimento Bortuzzo, uno dei fermati: «Andrò in carcere, è giusto per Manuel» Prima notte in isolamento a Regina Coeli
– Furti d’auto e cavalli di ritorno: 14 arresti. Rubavano vetture per chiederne il riscatto, alcune finivano anche all’estero | Video
– Videosorveglianza in Campania, in arrivo 4,5 milioni dal ministero dell’Interno. Salvini: «Contrasteremo l’illegalità»
– Pompei, furto nella notte al Delirum. I titolari pubblicano su Fb il video del colpo: «Ecco chi popola la nostra città»
– Crollo del palazzo a Rampa Nunziante, il gup manda a processo il proprietario della casa interessata dai lavori irregolari

giovedì, 7 febbraio 2019 - 15:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA