Omicidio Materazzo, il processo si ferma: l’imputato Luca cambia ancora avvocato Nominati 2 penalisti, siamo a quota 14

Luca Materazzo
L'imputato Luca Materazzo

Il processo sull’omicidio dell’ingegnere Vittorio Materazzo si ferma ancora. Nonostante il serrato calendario di udienze stabilito dai giudici della Corte d’Assise di Napoli (presidente Giuseppe Provitera), i lavori procedono a singhiozzi. Nell’udienza di ieri Luca Materazzo, fratello della vittima e unico imputato dell’omicidio, ha cambiato di nuovo avvocato. Il penalista Silvia Buonanno che era stata nominata il 13 dicembre ha rinunciato al mandato in aula (dopo solo due udienze), senza però specificare le ragioni. Ragioni che sono facili da immaginare considerato i precedenti strappi tra l’imputato e i precedenti dieci avvocati: Luca Materazzo vuole dettare la linea difensiva, vuole in pratica sostituirsi e prevaricare i suoi legali; un atteggiamento che ha spinto i penalisti che hanno deciso di rappresentarlo a fare un passo indietro.

Silvia Buonanno è l’avvocato numero 11 che abbandona il suo cliente. Al suo posto, in udienza, sono stati nominati altri due penalisti: Carmela Chiricone e Alessandro Motta. Carmela Chiricone è stata nominata come avvocato d’ufficio; l’avvocato Motta era presente in aula perché collega di studio di Chiricone e Materazzo ha accettato di farsi rappresentare anche da lui. La nuova nomina, inevitabilmente, ha determinato un rinvio d’udienza allo scopo di consentire ai due avvocati di studiare gli atti processuali ed esaminare le testimonianze fino a questo momento raccolte durante il dibattimento. L’omicidio dell’ingegnere Materazzo avvenne nel novembre del 2016 in viale Maria Cristina di Savoia: l’uomo venne ucciso a coltellate sotto la sua abitazione.

Leggi anche:
A Posillipo il percorso della vergogna: strade interrotte, muri crollati e rifiuti. La protesta dei residenti caduta nel vuoto
Consip, 2 pm sotto accusa dinanzi al Csm. Il pg chiede la condanna: «Censura per Woodcock, ammonimento per Carrano»
Tangenti per aggiustare cinque sentenze nella giustizia amministrativa: 4 arresti. Guai per 3 giudici, in pensione o sospesi
La storia kafkiana del giudice stabiese Nicola Russo, confuso col giudice Nicola Russo arrestato e indagato e sbattuto in prima pagina come se fosse lui l’indagato
– Poliziotto ferito gravemente alla testa durante controlli antidroga a Viareggio
– Minaccia madre e fratello per estorcergli denaro, arrestato 44enne nel Napoletano
Truffavano anziani fingendosi carabiniere e giudice ad Aosta: presi due napoletani
– Ferimento Bortuzzo, uno dei fermati: «Andrò in carcere, è giusto per Manuel» Prima notte in isolamento a Regina Coeli
– Furti d’auto e cavalli di ritorno: 14 arresti. Rubavano vetture per chiederne il riscatto, alcune finivano anche all’estero | Video
– Videosorveglianza in Campania, in arrivo 4,5 milioni dal ministero dell’Interno. Salvini: «Contrasteremo l’illegalità»

venerdì, 8 febbraio 2019 - 11:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA