Papa Francesco a Napoli il 21 giugno, torna nella città partenopea dopo 4 anni

Papa Francesco
Voleva partecipare all'udienza generale di Papa Francesco a Pescara ma è stato scoperto (foto Kontrolab)

Il 21 giugno prossimo papa Francesco tornerà a Napoli. L’annuncio è arrivato dall’arcivescovo di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe e dal padre gesuita Di Luccio, vicepreside della sezione San Luigi della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia meridionale, nel corso di un incontro con la stampa nella Sala Conferenze del Palazzo episcopale di Largo Donnaregina. Papa Francesco parteciperà alla seconda giornata di un convegno promosso dalla Facoltà teologica nella sede di via Petrarca, nel quartiere Posillipo, e pranzerà con i gesuiti prima di tornare in Vaticano.

La conferma arriva anche dal direttore della Sala stampa vaticana, Alessandro Gisotti che afferma «Il Santo Padre si recherà a Napoli il prossimo 21 giugno dove prenderà parte all’Incontro sul tema ‘La teologia dopo Veritatis Gaudium nel contesto del Mediterraneo’, promosso dalla Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale – sezione San Luigi – di Napoli». «Il programma – riferisce il portavoce della Santa Sede – prevede l’arrivo del Papa nel capoluogo campano verso le ore 9.00. Il Santo Padre sarà accolto, tra gli altri, dal cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli e gran cancelliere della Facoltà; dal vescovo di Nola, mons. Francesco Marino, e dal preposito generale della Compagnia di Gesù, padre Arturo Sosa Abascal». «La seduta pubblica dell’incontro si svolgerà sul piazzale antistante la Facoltà. Il Papa pronuncerà un discorso incentrato sul tema dell’incontro, quindi, dopo il pranzo, farà ritorno a Roma nel primo pomeriggio». La ‘Veritatis gaudium’, cui si riferisce il convegno, è la costituzione apostolica di papa Francesco sulle università e le facoltà ecclesiastiche.

Papa Francesco ha già visitato Napoli il 21 marzo 2015. Durante l’incontro in cattedrale un simpatico siparietto. Le suore di clausura uscirono dai monasteri con una deroga speciale firmata dal cardinale Sepe: «Le ho lasciate uscire per incontrarla». Manco il tempo di dirlo e le 66 suore accerchiarono il Papa per offrire dei doni. «Sorelle dopo», afferma Sepe cercando di contenere scherzosamente il loro entusiasmo «Guarda ‘cca… ma comm’e ‘o fatto, sorelle… e cheste so ‘e clausura, figuriamoci chelle no ‘e clausura».

Leggi anche:
– Dramma nel carcere di Poggioreale, muore un detenuto: aveva la febbre alta
– Spaccio di stupefacenti a domicilio, blitz nel Casertano: 11 arresti, ci sono minori
– Tragedia nel Parco Nazionale del Vesuvio, ciclista 50enne si accascia e muore
– Lite per motivi passionali tra due ragazzi, minorenne ferisce un 18enne a Napoli
– Napoli, lamenta dolori addominali: visitato e dimesso, torna dopo 3 giorni in ospedale e muore. Aperta un’inchiesta
Napoli, deceduta col bimbo morto in grembo: la procura dispone l’autopsia sul feto

lunedì, 11 febbraio 2019 - 12:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA