Le notizie di oggi in breve tra cronaca, politica e giustizia: il taccuino di Giustizia News24 | Mercoledì 20 febbraio 2019

Giustizia

Le notizie della giornata in breve: in poche ma essenziali righe i fatti più importanti del giorno. Il nostro ‘taccuino’ per rendere più facile la fruizione della nostra informazione per chi si è collegato solo ora. Per leggere alcuni dei singoli articoli basta cliccare sui link inseriti nei testi. E domani mattina vi aspettiamo col nostro quotidiano digitale, il giornale di approfondimento che si legge da tablet, pc e cellulare (su abbonamento) nel quale affrontiamo, analizziamo alcuni mirati temi allo scopo di leggere in modo particolare la Giustizia e la politica. Per leggere il quotidiano basta accedere alla sezione ‘Sfoglia il Quotidiano’. Buona lettura

La tragedia a Torino | Un neonato di appena 20 giorni ha perso la vita il 2 febbraio scorso. I genitori l’avevano accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale Maria Vittoria. Al nosocomio però l’hanno dimesso prescrivendogli l’aerosol. Due giorni dopo però il bimbo non ce la fa e muore. La Procura ha aperto un’inchiesta. (è possibile leggere l’approfondimento pubblicato sul sito cliccando sul link)

Arrestato per rapine di Rolex a Torino Raffaele Stolder | Rapinava i passanti torinesi per rubare orologi di lusso e rivenderli. Raffaele Stolder, napoletano di 33 anni dell’omonima ‘famiglia’, è stato arrestato dalla polizia su disposizione del gip del Tribunale di Torino. (è possibile leggere l’approfondimento pubblicato sul sito cliccando sul link)

Napoli, sequestrato il kit per le ‘stese’ | Un berretto imbottito per evitare le schegge dei colpi di pistola, ma anche giubbotti antiproiettile e cartucce: è quanto hanno trovato i carabinieri in via Santa Maria Antesecula, nel rione Sanità, zona di affari del clan camorristico dei Sequino. (è possibile leggere l’approfondimento pubblicato sul sito cliccando sul link)

Ancora violenze sulle donne | Lei era innamorata mentre lui la picchiava e la costringeva a prostituirsi. Teatro dell’ennesima storia di violenza tra le mura domestiche è il quartiere Ponticelli di Napoli. (è possibile leggere l’approfondimento pubblicato sul sito cliccando sul link)

Risolto un cold case a Poggiomarino (Napoli) | Le attività investigative hanno accertato che l’omicidio di Fortunato Marano era stato pianificato come vendetta trasversale per punire la collaborazione con la giustizia del capo clan Pasquale Galasso, suo parente. Arrestati il mandante e i killer. (è possibile leggere l’approfondimento pubblicato sul sito cliccando sul link)

L’allarme microcriminalità a Bagnoli | Furti con scasso ai danni di abitazioni e attività commerciali, furti di ruote, batterie e reati vari contro il patrimonio. I cittadini di Bagnoli, quartiere di Napoli, sono esasperati e sui social lanciano le loro proteste contro lo Stato che sarebbe assente dal loro quartiere. (è possibile leggere l’approfondimento pubblicato sul sito cliccando sul link)

Controlli della Finanza nel distretto industriale Grumo Nevano – Aversa | Trentanove lavoratori “in nero” in fabbriche del settore manifatturiero. La scoperta è stata fatta a Casandrino che hanno sottoposto a controllo diverse attività di confezionamento di abbigliamenti. (è possibile leggere l’approfondimento pubblicato sul sito cliccando sul link)

Scoperto lo spaccio 2.0 | Nel Casertano scoperta organizzazione che si occupava di spaccio di stupefacenti. Singolari le modalità: rifornimenti comprati via posta, comunicazioni via  “Surespot” e pagamenti in moneta elettronica. Arrestate 5 persone, altre 6 indagate: erano minorenni all’epoca dei fatti. (è possibile leggere l’approfondimento pubblicato sul sito cliccando sul link)

mercoledì, 20 febbraio 2019 - 21:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA