Primarie Pd, ecco i big per le 3 mozioni Torna ‘mister fritture di pesce’ Alfieri, il suo nome voluto da Enzo De Luca

Vincenzo De Luca, Governatore della Regione Campania
di Daniele Di Martino

Due liste per Maurizio Martina, altrettante per Nicola Zingaretti, una sola per Roberto Giachetti. Ma tutti i big campani scendono in campo con Martina, il reggente del Pd post-Renzi, sostenuto da Vincenzo De Luca e Mario Casillo in vista delle primarie del 3 marzo prossimo. E’ proprio il governatore a mettere in campo i suoi uomini migliori. Tra questi Franco Alfieri, il signore dei voti di Agropoli, per tutti mister “fritture di pesce”. Il fedelissimo di De Luca è secondo nella lista guidata da un’altra deputata, Angelica Saggese. I fedelissimi del governatore non finiscono qui. Nel collegio di Salerno scende in campo da capolista Francesco Picarone, uno dei più fedeli consiglieri regionali di De Luca. Ma sono tanti i capibastone e i nomi eccellenti che aspirano ad entrare nell’assemblea nazionale del Partito Democratico. C’è addirittura Antonio Bassolino per Giachetti nel collegio di Acerra, ma è soltanto un omonimo dell’ex sindaco di Napoli.

In corsa per l’assemblea nazionale del Partito Democratico la capolista del collegio di San Carlo Arena della lista “Campania per Martina” è Assunta Tartaglione, ex segretaria regionale di fede casilliana. Per la stessa lista, nel collegio di San Lorenzo, scende in campo la consigliera regionale Bruna Fiola, mentre a Giugliano un altro componente dell’assemblea campana Antonio Marrazzo guida i seguaci di Martina. In campo scendono anche i sindaci dem. E’ caso di Giorgio Zinno, primo cittadino di San Giorgio a Cremano, che guida la pattuglia nel collegio di Nola e abbraccia tutto il territorio vesuviano immediatamente a sud di Napoli.

L’ex ministro dell’Agricoltura, per il territorio che va da Torre del Greco a Castellammare, ha individuato Loredana Raia come capolista, la consigliera regionale torrese che guida la pattuglia formata anche dal sindaco di Torre Annunziata, Enzo Ascione.

Maurizio Martina poi scende in campo anche con “Fianco a Fianco per Martina”, affidando la guida del listino ad Angela Cortese, ex assessore provinciale alla scuola, nel collegio di San Carlo Arena. A San Lorenzo un’altra consigliera regionale, Enza Amato, guida i simpatizzanti dell’ex ministro del governo Renzi. Infine la stabiese Nora Di Nocera è capolista nel collegio Torre Del Greco-Castellammare.

Anche Zingaretti scende in campo con due liste. Nicola Oddati, ex candidato alla segreteria provinciale di Napoli ed ex deluchiano di ferro, scende in campo da capolista co “Piazza grande per Zingaretti” a San Carlo Arena, voltando la faccia al presidente della regione Campania. A San Lorenzo invece un altro aspirante alla segreteria napoletana, Marco Sarracino, guida il listino: Sarracino è portavoce nazionale dell’ex ministro della Giustizia Andrea Orlando. Nella stessa lista c’è anche Teresa Armato, ex senatrice dem. A Nola invece è Massimiliano Manfredi (ex deputato del Pd e fratello del rettore della Federico II Gaetano) a rappresentare i sostenitori di Zingaretti. Per il collegio Torre del Greco-Castellammare c’è l’ex assessore e segretario cittadino del Pd stabiese, Nicola Corrado, dimissionario proprio dopo la sconfitta elettorale alle ultime amministrative di Castellammare. Lo segue in lista Germaine Popolo, consigliera comunale di Torre Annunziata.

Per l’altra lista “Con il lavoro per Zingaretti” scende in campo un altro ex consigliere provinciale stabiese, Nello Cuomo, negli ultimi anni avvicinatosi al Pd e con un passato da socialista, ma anche in partiti di centrodestra. Per Giachetti invece è Toni Pannullo, ex sindaco di Castellammare, a guidare la lista nel collegio di Torre-Castellammare. Un ritorno in campo a un anno dalla sfiducia che ha poi consegnato la città nelle mani del centrodestra. Una sfida a distanza proprio con Nicola Corrado, colui che lavoro per non far ricandidare proprio Pannullo nella competizione elettorale che ha poi incoronato Gaetano Cimmino. Il primo corre per Zingaretti, il secondo a sorpresa con Giachetti, ma con un tacito via libera anche di Mario Casillo, che in questo caso ha lasciato libera scelta almeno nell’area stabiese. (Sullo stesso argomento leggi anche: Richetti furioso per le liste ‘imposte’ e per ‘mister fritture di pesce’ manda a quel paese, in un audio, il collega e alleato Maurizio Martina)

Leggi anche:
– Primarie Pd, Richetti ‘bastona’ Martina: liste condizionate dai big locali, rabbia per ‘mister fritture di pesce’ a Napoli
– Nuovo arresto per Raffaele Stolder Avrebbe rubato e rivenduto 11 Rolex, era presente nell’incidente di Nunzio Giuliano
– Nuovo arresto per Raffaele Stolder Avrebbe rubato e rivenduto 11 Rolex, era presente nell’incidente di Nunzio Giuliano
Napoli, sequestrato il kit per le ‘stese’ Cappello antischegge, cartucce e giubbotti antiproiettile in una mansarda | Video
Scoperti 39 lavoratori ‘in nero’ in fabbriche manifatturiere nel Napoletano
– Nel Casertano droga comprata tramite posta, pagata con moneta virtuale Arrestati 5 ragazzi e indagati 6 minori

giovedì, 21 febbraio 2019 - 13:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA