Processo per le violenze a Poggioreale, sit-in di familiari ed ex detenuti


Familiari dei detenuti ed attivisti protagonisti di un presidio al Tribunale di Napoli dove era prevista un’udienza del processo ‘Cella zero’ sulle presunte violenze avvenute e danno di reclusi nel carcere di Poggioreale. I promotori, dell’associazione “Parenti e amici dei detenuti a Poggioreale, Pozzuoli e Secondigliano” e ” Ex detenuti organizzati napoletani”, hanno aperto degli striscioni di protesta in piazza Cenni, lo slargo antistante il Palazzo di Giustizia visibile anche dalle celle del carcere di Poggioreale.

«Siamo qui – ha spiegato uno degli organizzatori del sit-in – per ricordare ai detenuti che non sono soli e che quello che succede nel carcere, grazie alla forza di molti che si sono uniti e hanno deciso di non abbassare la testa, è venuto fuori». Tra i manifestanti anche i parenti di Claudio Volpe il detenuto morto lo scorso gennaio a Poggioreale a causa, denunciano, di mancanza di cure adeguate.

«In carcere – hanno spiegato gli organizzatori – si muore per malasanità e assenza di cure. Per non parlare dei suicidi: solo l’anno scorso 67 detenuti si sono tolti la vita. Poggioreale è sinonimo di sovraffollamento dove è di norma l’abuso di psicofarmaci e le violenze da parte dei secondini puntualmente taciuti. Vogliamo dire basta a tutto questo. Uniamo la voce dei detenuti con quella di chi è fuori per portare conoscenza di tutti ciò che accade tra le mura di Poggioreale».

Leggi anche:
Camorra, omicidio dell’innocente Colonna e del boss Cepparulo: il ras Rinaldi e altri 6 imputati scelgono l’abbreviato
– Spiagge sicure, in Campania arriveranno oltre mezzo milione di euro
– Camorra, sequestro beni per 400mila euro. Requisiti auto e appartamenti al padre di uno dei capi della Vanella Grassi
– Faida a Ercolano, condanne per i Birra Sentenza su quattro omicidi: disposti 2 ergastoli, 5 anni ai pentiti e 2 assoluzioni
Acireale saluta Margherita e Lorenzo Palloncini, cori e striscioni per omaggiarli
Acerra, giù le ultime baracche abusive: demolito l’ultimo campo rom
– Reati ambientali, 20 aziende sequestrate Tolleranza zero a Napoli e provincia
Tribunale di Napoli Nord al collasso, il ministro Bonafede risponde alle interrogazioni sulle misure da adottare
Tiziano Renzi, esposto contro i tre Tg Rai. Anzaldi (Pd) contesta l’immagine rubata dell’interrogatorio di garanzia

giovedì, 28 Febbraio 2019 - 16:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA