Affitti turistici, rivoluzione in Toscana Introdotto il ‘Codice degli affitti’
E’ la prima volta in Italia


Le vacanze si avvicinano, soprattutto si avvicina la stagione delle prenotazioni nelle strutture ricettive. E così la Regione Toscana, per provare a ridurre le zone d’ombra delle attività abusive e i rischi della concorrenza sleale, si è dotata, a partire da quest’anno del ‘Codice affitti’, che obbliga (articolo 70 della legge regionale 86/2016) le locazioni turistiche a inviare una comunicazione al Comune per via telematica così che il sistema possa assegnare un codice identificativo a ogni immobile dato in affitto. La Toscana è la prima Regione in Italia a dotarsi del ‘Codice affitti’.

Il sistema funziona in maniera semplice: esistono una piattaforma web (al quale si accede dal sito al link http://www.regione.toscana.it/-/comunicazione-locazioni-turistiche) o un’agenzia che raccoglieranno i dati di registrazione. L’obbligo di comunicare i dati sull’affitto è esteso a tutti i proprietari che diano in locazione immobili interi o porzioni di essi per finalità turistiche, e l’obbligo vale sia che si tratti di fitti brevi o per lungo periodo. La comunicazione online deve avvenire entro 30 giorni dalla stipula del contratto. I proprietari, inoltre, dovranno anche comunicare su quali portali web vengono pubblicizzati gli affitti dell’immobile. L’obbligo di comunicazione è partito il primo marzo. L’iniziativa ha raccolto il favore di Federalberghi Toscana: «Si tratta di un importante passo avanti nell’introduzione di maggiore legalità nel settore, con la possibilità di garantire una maggiore trasparenza». Allo stesso tempo, Federalberghi Toscana chiede «di mantenere alta l’attenzione sul fenomeno, in quanto i dati messi in luce dal rapporto annuale di BankItalia destano forti preoccupazioni nel mondo della ricettività».

«Accogliamo positivamente il ‘Codice affitti’, ma chiediamo alla Regione Toscana di continuare a lavorare per la trasparenza e la legalità nella ricettività turistica: la presenza di alloggi messi offerti su AirBnB in Toscana è la più alta a livello nazionale – commenta il presidente Daniele Barbetti – con una grande intensità e diffusione su tutto il territorio, andando a formare circa un quinto del totale dei posti letto disponibili a livello regionale. Il rapporto tra le abitazioni offerte sul portale online e le abitazioni vuote censite dall’Istat è pari in media al 7%, con molte punte di oltre il 10%, raggiungendo il massimo nella città di Firenze».

Leggi anche:
– Crollo ponte Morandi, l’inchiesta si allarga: altri 40 indagati, al vaglio della procura anche i lavori partiti negli anni ’90
Ordigno all’esterno di un pub nella notte, paura nel centro di Torre del Greco
– Sequestrati 48 chili di marijuana: arrestato La droga avrebbe fruttato 250mila euro
– Miano, uccisa di botte dal marito: l’uomo è stato arrestato per omicidio, la coppia aveva tre figli
– Messina, Alessandra era morta nel letto: confessa il fidanzato, l’ha uccisa lui. Tumefazioni sul corpo della ragazza
– Bomba artigianale nella casa dell’ex: arrestata una donna di 53 anni, non accettava la fine della relazione
– Vaccini, Salvini riapre lo scontro: «Via l’obbligo per la scuola d’infanzia». Il governatore De Luca lo attacca
Primarie Pd, è di nuovo scandalo a Napoli Il video di Fanpage imbarazza il partito, sospesi gli elettori ritenuti responsabili
– Violentata nella stazione della Circum, gli arrestati la aggredirono già 20 giorni. fa Esami sui fazzoletti sporchi in ascensore

venerdì, 8 marzo 2019 - 14:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA