Inchiesta sui genitori di Matteo Renzi, il Riesame revoca i domiciliari e dispone l’interdizione dall’attività di impresa


La misura degli arresti domiciliari cui erano stati sottoposti i genitori dell’ex premier Matteo Renzi nell’ambito dell’inchiesta per bancarotta e fatturazioni per operazioni inesistenti relative ad alcune cooperative è stata ritenuta eccessiva. E, per tale ragione, è stata revocata. Lo hanno deciso i giudici del Tribunale del Riesame di Firenze in accoglimento della richiesta avanzata dalla difesa. Il Riesame ha tuttavia riconosciuto la fondatezza degli elementi indiziari e ha pertanto disposto nei confronti di Tiziano Renzi e Laura Bovoli la misura cautelare, più tenue, dell’interdizione dell’attività imprenditoriale per la durata di otto mesi. La revoca dei domiciliari è stata disposta anche per l’imprenditore ligure Mariano Massone: il Riesame ha sostituito la misura del gip con quella dell’obbligo di dimora nel territorio del Comune di Campo Ligure (Genova) con divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dalle 22 alle 6.

I Renzi erano ai domiciliari dal 18 febbraio su disposizione del giudice per le indagini preliminari Angela Fantechi del Tribunale di Firenze, che aveva adottato la misura in accoglimento della richiesta presentata dal pubblico ministero Luca Turco. Il gip aveva anche respinto una richiesta di attenuazione della misura cautelare che la difesa aveva presentato a seguito dell’interrogatorio di garanzia affrontato dai Renzi, interrogatorio che è stato al centro di un altro caso. I Tg della Rai mandarono in onda un’immagine di Renzi seduto nella stanza del gip mentre stava rispondendo alle domande, immagine ripresa dall’esterno del Palazzo di Giustizia e contro la quale si è scagliato il deputato del Pd Michele Anzaldi che ha pure presentato un esposto sul punto.

Leggi anche:
Droga, la Consulta sana le anomalie: «La pena minima di 8 anni per i reati non lievi è sproporzionata»
– Crollo ponte Morandi, l’inchiesta si allarga: altri 40 indagati, al vaglio della procura anche i lavori partiti negli anni ’90
Ordigno all’esterno di un pub nella notte, paura nel centro di Torre del Greco
– Sequestrati 48 chili di marijuana: arrestato La droga avrebbe fruttato 250mila euro
– Miano, uccisa di botte dal marito: l’uomo è stato arrestato per omicidio, la coppia aveva tre figli
– Messina, Alessandra era morta nel letto: confessa il fidanzato, l’ha uccisa lui. Tumefazioni sul corpo della ragazza
– Bomba artigianale nella casa dell’ex: arrestata una donna di 53 anni, non accettava la fine della relazione
– Vaccini, Salvini riapre lo scontro: «Via l’obbligo per la scuola d’infanzia». Il governatore De Luca lo attacca
Primarie Pd, è di nuovo scandalo a Napoli Il video di Fanpage imbarazza il partito, sospesi gli elettori ritenuti responsabili
– Violentata nella stazione della Circum, gli arrestati la aggredirono già 20 giorni. fa Esami sui fazzoletti sporchi in ascensore

venerdì, 8 Marzo 2019 - 17:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA