Fico al convegno sulle baby gang: «Educare i giovani, oggi lo Stato non è presente fino in fondo»

Roberto Fico (foto Kontrolab)

«Educare i giovani alle alternative». Educarli al rispetto del prossimo, educarli alla legalità. In occasione della sua partecipazione ad un convegno a Napoli sulle baby-gang, il presidente della Camera Roberto Fico scandisce più di una volta la parola d’ordine che, dal suo posto di vista, è necessario per costruire la coscienza degli adulti di domani. «Educare», dice. Un compito che, ribadisce Fico, spetta allo Stato che, purtroppo, ha dimostrato di non «essere fino in fondo nei luoghi dove dovrebbe essere al 100%».

Per Fico, dunque, la prevenzione, la sensibilizzino resta un requisito fondamentale sia nel contrasto alle baby gang ma anche per evitare drammatici episodi come quello che si è verificato nella stazione della Circumvesuviana a San Giorgio a Cremano, dove pochi giorni fa una ragazza di 24 anni di Portici è stata violentata da tre ragazzi che hanno 18 e 19 anni. Fico esprime tutta la sua «vicinanza» alla ragazza, e spiega l’importanza della prevenzione. «Dobbiamo riuscire a formare queste persone, educare, a tenere le scuole aperte, a fare centri di formazione e di aggregazione».

Per Fico bisogna puntare anche sullo sport: «Ci vorrebbe davvero un campetto di basket, tennis, ginnastica in ogni quartiere e in ogni chilometro della città. Se lo Stato deve decidere da che parte stare io andrei solo in questa direzione». Il metodo di recupero è lo stesso che deve valere per contrastare le baby gang, è lo stesso che va usato per spiegare ai ragazzi che esiste un’alternativa al crimine. «Il punto fondamentale è che noi arriviamo sempre a prendere i giovani o i grandi criminali che compiono atti illeciti – ha detto la terza carica dello Stato – anche grazie al grande lavoro delle forze dell’ordine e della magistratura. Il problema è che dopo non riusciamo ad essere fino in fondo nei luoghi dove lo Stato dovrebbe essere al 100%». «Anche una giornata come questa – ha concluso riferendosi al convegno al quale ha preso parte al circolo nautico Posillipo – è molto importante perché dobbiamo far comprendere anche il valore di educare allo sport e alle tante altre attività importantissime che si possono fare in tutti i luoghi della città».

Leggi anche:
– Faida tra Sibillo e Buonerba: 11 arresti Ricostruiti nuovi episodi, indagato anche l’assassino del meccanico Luigi Galletta
Droga, la Consulta sana le anomalie: «La pena minima di 8 anni per i reati non lievi è sproporzionata»
– Crollo ponte Morandi, l’inchiesta si allarga: altri 40 indagati, al vaglio della procura anche i lavori partiti negli anni ’90
Ordigno all’esterno di un pub nella notte, paura nel centro di Torre del Greco
– Sequestrati 48 chili di marijuana: arrestato La droga avrebbe fruttato 250mila euro
– Miano, uccisa di botte dal marito: l’uomo è stato arrestato per omicidio, la coppia aveva tre figli
– Messina, Alessandra era morta nel letto: confessa il fidanzato, l’ha uccisa lui. Tumefazioni sul corpo della ragazza
– Bomba artigianale nella casa dell’ex: arrestata una donna di 53 anni, non accettava la fine della relazione
– Vaccini, Salvini riapre lo scontro: «Via l’obbligo per la scuola d’infanzia». Il governatore De Luca lo attacca
Primarie Pd, è di nuovo scandalo a Napoli Il video di Fanpage imbarazza il partito, sospesi gli elettori ritenuti responsabili
– Violentata nella stazione della Circum, gli arrestati la aggredirono già 20 giorni. fa Esami sui fazzoletti sporchi in ascensore

sabato, 9 Marzo 2019 - 12:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA