Spese con la carta di credito del Comune: assolto l’ex sindaco Bottoni di Scafati

Tribunale Giustizia

Il Tribunale di Nocera Inferiore (Salerno) (presidente Raffaele Donnarumma) ha assolto l’ex sindaco Francesco Bottoni dall’accusa di peculato ipotizzata nei suoi confronti in relazione all’uso dalla carta di credito dell’amministrazione comunale di Scafati (Salerno) durante il periodo in cui è stato in carica come primo cittadino.

A denuncialo fu il suo successore alla guida del Comune di Scafati, dopo avere fatto dei controlli relativamente a l’uso della carta di credito in alcuni ristoranti. «Oggi, dopo una lunga e articolata istrutturia dibattimentale – dice l’avvocato Giovanni Annunziata, legale di Bottoni – la difesa ha dimostrato che Bottoni ha usato la carta di credito del Comune nel pieno rispetto delle norme, e cioè che venne utilizzata per spese di rappresentanza. Tale vicenda non fa che consacrare la piena correttezza dell’ex sindaco il quale, secondo la sentenza di assoluzione, non ha commesso alcun reato perché il fatto non sussiste». Il pm Valeria Vinci, dopo la requisitoria, aveva chiesto la condanna a quattro anni di reclusione.

Leggi anche:
– Allarme maltempo, domani scuole chiuse a Napoli, Pozzuoli e Benevento
– L’Ucraina mette Al Bano nella black list: «Minaccia per la sicurezza nazionale»
– Circum, arrivano le guardie giurate: disposta la vigilanza armata dopo lo stupro di una 24enne a San Giorgio
– «Bagnoli, partono le bonifiche»: l’annuncio del ministro per il Sud Barbara Lezzi, pronti 320 milioni di euro
– Obbligo vaccini, pochi i bimbi fermati. Il primo bilancio in Campania e Milano Eccezione in Trentino Alto Adige
– Nicola Zingaretti sbaracca il Pd: «Chiuderò la sede del Nazareno, spalancherò porte e finestre ai giovani»
La rotta della droga tra Costiera sorrentina e area stabiese, il maxi-blitz: 26 arresti
– Napoli, estorsione alla pizzeria Di Matteo: oggi la convalida del fermo per i Sibillo Vittime ai pm: «Paghiamo da sempre»

lunedì, 11 marzo 2019 - 21:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA