Incidente mortale nel Napoletano, ragazzo investe un uomo e fugge ma poco dopo si presenta in caserma

Ambulanza
di amministrazione

Ennesima tragedia stradale in provincia di Napoli. Ieri sera a Caivano un 48enne originario del Sudan è stato investito mentre era in sella a un ciclomotore. L’uomo stava percorrendo una curva della strada provinciale 498, quando è stato investito da una vettura che sopraggiungeva nel senso di marcia opposto. Ad investirlo è stato un ragazzo che, forse per paura, non si è fermato a soccorrere lo sfortunato 48enne.

Un passante ha avvertito il 118 e sul luogo si è recata un’ambulanza che non ha potuto far altro che accertare il decesso. Sul luogo dell’incidente sono accorsi anche i carabinieri della tenenza di Caivano per effettuare i rilievi e per indagare sull’accaduto. Dopo qualche ora in caserma si è presentato l’investitore. Si tratta di un ragazzo di appena 20 anni che si è assunto la responsabilità dell’incidente e ha spiegato cosa è successo. Il 20enne è stato denunciato per omicidio stradale e omissione di soccorso. La sua auto è stata sottoposta a sequestro.

Leggi anche:
– Piscine, sale per ricevimenti e manufatti abusivi: continua lo scempio nel Parco Nazionale del Vesuvio
– Le strane morti del caso Ruby Rubacuori: Imane avvelenata con scorie radioattive, Verzini suicida dopo la denuncia choc
Malati di gioco d’azzardo, rapporto choc: a Sorrento e Castellammare di Stabia bruciati 72 milioni in un anno
– Via Fani, 41 anni fa il sequestro di Moro e l’assassinio dei 5 uomini della scorta
Marito e moglie trovati morti in casa, tragedia a Castelvetrano nel Trapanese:
si batte l’ipotesi dell’omicidio-suicidio
E l’Ucraina vuole bandire Toto Cutugno: a rischio il concerto a Kiev del 23 marzo. La scure si è già abbatutta su Al Bano

sabato, 16 marzo 2019 - 15:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA