Lei vuole vivere all’occidentale, il padre tenta di investirla nel Vercellese

Carabinieri

Ha aggredito e tentato di investire con l’auto la figlia 20enne ‘colpevole’ di voler vivere all’occidentale. E’ successo a Livorno Ferraris, nel vercellese, e a riportare il fatto, avvenuto ieri, sono alcuni quotidiani locali. La ragazza, di nome Meryan, aveva italianizzato il suo nome in Miriam e stava cercando un lavoro che la rendesse indipendente.

Ieri l’ennesima lite col padre, El Moustafa Hayan, 50enne di origini marocchine, che l’ha inseguita in auto e ha provato a metterla sotto le ruote. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio e maltrattamenti.

Leggi anche:
Malati di gioco d’azzardo, rapporto choc: a Sorrento e Castellammare di Stabia bruciati 72 milioni in un anno
– Via Fani, 41 anni fa il sequestro di Moro e l’assassinio dei 5 uomini della scorta
Marito e moglie trovati morti in casa, tragedia a Castelvetrano nel Trapanese:
si batte l’ipotesi dell’omicidio-suicidio
E l’Ucraina vuole bandire Toto Cutugno: a rischio il concerto a Kiev del 23 marzo. La scure si è già abbatutta su Al Bano
– Il vicepremier Salvini torna a Napoli: «Contro la camorra ci vuole l’impegno di tutti, il contrasto ai clan richiede tempo»
– Portici, due ladri colpiscono un bar: il titolare pubblica sui social le immagini dei balordi riprese dalle telecamere
Assalto dei terroristi in Nuova Zelanda, strage in due moschee: ci sono 48 morti. L’attacco ripreso live da un attentatore

sabato, 16 marzo 2019 - 12:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA