Il business dei farmaci ad alto costo rubati e rivenduti sui mercati esteri: farmacista ai domiciliari, sequestro per oltre 2 milioni

I controlli del Nas

Il business dei farmaci ospedalieri e ad ‘alto costo’ provento di furto e rapine e poi venduti sui mercati esteri porta ad un altro arresto. Questa mattina i carabinieri del Nas di Napoli e personale dell’Agenzia delle Dogane hanno arrestato un farmacista di 48 anni, residente a Napoli, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare spiccata dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Torre Annunziata: si tratta di Antonello Celentano, originario di Boscoreale ma residente nel quartiere napoletano Vomero, e conosciuto anche a Castellammare di Stabia dove aveva una farmacia. Un nome, quello di Celentano, non nuovo alle cronache considerato che già un paio di anni fa rimase coinvolte in una analoga inchiesta. Il gip ha disposto anche un decreto di sequestro preventivo di somme pari a 2milioni e 300mila euro, quale profitto di numerosi reati di natura fiscale. L’uomo è stato sottoposto ai domiciliari per ricettazione e riciclaggio di medicinali, due contestazioni che si inseriscono in una mirata inchiesta coordinata dalla procura della Repubblica di Torre Annunziata.

L’inchiesta è partita agli inizi del 2014 a seguito di una perquisizione eseguita dalla polizia giudiziaria presso una farmacia convenzionata con l’Asl Napoli 3 e un deposito all’ingrosso di specialità medicinali: nel deposito le forze dell’ordine trovarono migliaia di confezioni di farmaci risultate provento di alcune rapine effettuate nei comuni di Livorno e Cerignola, in provincia di Foggia.

Il successivo approfondimento, come si legge in una nota stampa diffusa dalla procura (guidata dal procuratore Alessandro Pennasilico), ha divelto «un illecito sistema di approvvigionamento di farmaci, proveniente dalla commissione di delitti, da parte del farmacista attinto dalla misura cautelare, nonché l’evasione delle imposte sul valore aggiunto, mediante la falsa rappresentazione di scritture contabili delle società dallo stesso gestite, con la reiterata perpetrazione di truffe a carico dell’Asl Napoli 3 Sud mediante l’utilizzo di ricette mediche provento di furto».

Leggi anche:
Imane Fadil, l’ex olgettina avvelenata: nominato il pool di anatomopatologi, nessuno può vedere il corpo della 34enne
Ecco il ‘nuovo’ di Pd targato Zingaretti: lotta alla ‘destra’ di Salvini e in Europa. Eletti presidente, vice e tesoriere
Malati di gioco d’azzardo, rapporto choc: a Sorrento e Castellammare di Stabia bruciati 72 milioni in un anno
– Via Fani, 41 anni fa il sequestro di Moro e l’assassinio dei 5 uomini della scorta
Marito e moglie trovati morti in casa, tragedia a Castelvetrano nel Trapanese:
si batte l’ipotesi dell’omicidio-suicidio
E l’Ucraina vuole bandire Toto Cutugno: a rischio il concerto a Kiev del 23 marzo. La scure si è già abbatutta su Al Bano
– Il vicepremier Salvini torna a Napoli: «Contro la camorra ci vuole l’impegno di tutti, il contrasto ai clan richiede tempo»
– Portici, due ladri colpiscono un bar: il titolare pubblica sui social le immagini dei balordi riprese dalle telecamere
Assalto dei terroristi in Nuova Zelanda, strage in due moschee: ci sono 48 morti. L’attacco ripreso live da un attentatore

lunedì, 18 marzo 2019 - 10:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA