Afragola, dopo le bombe c’è un omicidio: ammazzato cognato del ras Favella

Bossolo

Prima le bombe, poi gli agguati. Afragola torna al centro della cronaca. Giuseppe Orlando, 61 anni, è caduto vittima di un agguato di camorra. La corsa in ospedale al San Giovanni Bosco di Napoli è stata inutile: è morto durante il tragitto. Orlando è il cognato del boss Francesco Favella.

Gli agenti di polizia stanno indagando su quanto accaduto, in via Milano, al 61enne che era proprietario di un bar per scoprire l’esatta dinamica dell’omicidio. Secondo le prime notizie le forze dell’ordine avrebbero rinvenuto 2 vetture tra cui una Ford Focus centrata da diversi di proiettili, si presuppone quindi che i sicari avrebbero inseguito e tamponato l’auto della vittima per bloccarlo prima di sparare per ucciderlo.

Leggi anche:
– Stupro alla circum, la vittima: «Il mio corpo come uno scarto. Vorrei guidare un’associazione per aiutare le donne»
– Casalesi, il pentito Schiavone accusa: «C’è una talpa nel Ros dei carabinieri, ci dava soffiate sugli arresti da fare»
-Ponte Morandi di Genova, la procura chiede il secondo incidente probatorio. Toninelli attacca ancora Autostrade
– Armi, valori e documenti contraffatti: arrestate 3 persone a Casoria
– Afferrata, strattonata e bloccata: 35enne tenta di violentare una donna, bloccato L’incubo alla stazione di Reggio Emilia
– Turnover all’Anm, la presidenza va a Mi: i candidati in campo per la guida del parlamentino, si decide il 6 aprile
– Legittima difesa, la Lega ottiene la legge. Spunta una proposta del Carroccio per rendere più agevole l’acquisto di armi
– Corruzione, Savasta lascia il carcere: l’ormai ex magistrato ha in parte ammesso le accuse, va ai domiciliari

 

 

venerdì, 29 marzo 2019 - 22:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA