Ponte Morandi di Genova, la procura chiede il secondo incidente probatorio Toninelli attacca ancora Autostrade

Genova
Il ponte Morandi crollato a Genova sull'Autostrada A10

La procura di Genova ha chiesto il secondo incidente probatorio nell’ambito dell’inchiesta sul crollo del ponte Morandi, il viadotto autostradale collassato lo scorso 14 agosto causando la morte di 43 persone. La richiesta, inoltrata al gip Angela Nutini, è stata notificata alle 73 persone fisiche indagate e alle due società Aspi e Spea, indagate per responsabilità dell’ente.

Il secondo incidente probatorio servirà a stabilire le cause vere e proprie del crollo del ponte. Il primo, tutt’ora in corso, serve invece a stabilire lo stato di ‘salute’ dell’infrastruttura e le modalita’ di demolizione dei monconi rimasti in piedi. La procura, nella sua richiesta di oggi, non ha articolato ancora i quesiti che verranno invece richiesti nel momento in cui il giudice fisserà la data dell’incidente probatorio.

E sul ponte torna a parlare anche il ministro Toninelli tramite social: «Nell’anno del crollo del Morandi l’ex ad di Autostrade Castellucci incassa 3,7 mln in bonus». «Presidente Cerchiai 560 mila euro. Non servono commenti – afferma il Ministro delle Infrastrutture – di fronte a premi milionari erogati dopo tragedia #Genova, serve una rivoluzione del sistema concessioni: quella che stiamo facendo».

Leggi anche:
– Armi, valori e documenti contraffatti: arrestate 3 persone a Casoria
– Afferrata, strattonata e bloccata: 35enne tenta di violentare una donna, bloccato L’incubo alla stazione di Reggio Emilia
– Turnover all’Anm, la presidenza va a Mi: i candidati in campo per la guida del parlamentino, si decide il 6 aprile
– Scampia, uccisero un affiliato sospettato di aver tradito il ras Manganiello: arrestati 4 degli Abete-Abbinante-Marino
– Messaggi in codice per i detenuti, sequestrata emittente tv abusiva nel Vesuviano
– Tir si ribalta in provincia di Catania, muore un 57enne di Torre del Greco
– Inchiesta sullo stupro nella Circum, scarcerato anche il secondo indagato: decisione del Riesame di Napoli
Napoli, “stesa” in piazza Trieste e Trento: fu un’azione dei Minichini-De Luca Bossa contro i Mariano, arrestate sei persone
– Condannato in Appello, ritorna in carcere il ‘re del pane’ vicino ai Casalesi
– Deposito auto e rifiuti speciali pericolosi Sequestri per 5 milioni nel Napoletano
– Galletta, vittima innocente della camorra: l’accusa di omicidio non regge, il Riesame annulla l’ordinanza a carico di Ciro Contini
– Paura nel Napoletano, bomba carta esplode davanti a un negozio di biciclette

venerdì, 29 Marzo 2019 - 16:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA